Cerca

Evento nella Capitale

Roma, il 1° settembre manifestazione islamica al Colosseo: "Lo vogliamo come luogo di preghiera"

25 Agosto 2017

24
L'ultimo sfregio islamico: il Colosseo diventa una moschea a cielo aperto, pronta l'invasione

L'appuntamento è il primo settembre. Quel giorno i musulmani invaderanno il Colosseo per trasformare la zona in una moschea a cielo aperto. Sotto l'Anfiteatro Flavio si riuniranno i fedeli del'islam romano, riferisce Il Tempo, come è accaduto a ottobre scorso.

L'occasione per gli islamici è ghiotta: è l'Eid Al Adha, la festa del sacrificio di Abramo. Organizza l'associazione bengalese Dhuumcatu, che ha deciso di trasformare via San Gregorio, sotto l'Arco di Costantino, in moschea. "In questa ricorrenza i musulmani ricordano il Sacrificio di Profeta Abramo", si legge sulla loro pagina Facebook, "su di lui la pace, e sarà anche l'occasione per ribadire la nostra indignazione nei confronti di attentati come quello a Barcellona di pochi giorni fa in cui hanno perso la vita 15 persone, tra cui 3 italiani". Prosegue l'associazione: "Questi criminali devono sapere che non potranno mai considerarsi musulmani coloro i quali costituiscono un pericolo per gli altri, anche con le parole pronunciate". 

La manifestazione è in attesa della autorizzazione da parte della Questura di Roma. A ottobre scorso oltre 500 musulmani si sono riuniti  sotto l'Arco di Costantino per pregare e per chiedere al Campidoglio di includere i luoghi di culto islamici nel piano urbanistico. "Chiudere un luogo di preghiera è un atto contro la fede", avano urlato. Aggiungendo l'ovvio: "Allah Akbar significa Dio è grande, e questo non è terrorismo". Resta però un'immagine, più che simbolica: il Colosseo in mano all'islam.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    26 Agosto 2017 - 13:17

    A quando San Pietro offerto come Moschea? Con Francesco tutto puo`capitare.

    Report

    Rispondi

  • milibe

    26 Agosto 2017 - 12:30

    ma che vadano nel deserto sarebbe più appropriato

    Report

    Rispondi

  • esasperata49

    26 Agosto 2017 - 12:26

    ma si diamogli tutto quello che chiedono......armai ci considerano dei ritardati mentali ai quali si può fare di tutto,,,,,provate ad andare nei loro paesi di origine (mussulmani ) nn potete neanche mettere un piede sulla soglia delle loro moschee e verrete cacciati e insultati..Ma xchè nn c'è un sacerdote che invece di celebrare la messa in chiesa nn la celebra davanti ad una moschea il venerdì..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Il Regno di Boris. Scopritelo su Camera con Vista su La7

Casalino mostra agenzie a Conte durante la conferenza stampa, lui rifiuta: "Lanciamo qui le notizie"
Greta Thunberg come una rockstar a Torino: così la svedesina ringrazia la folla
Boris Johnson, l'accoglienza trionfale a Downing Street dopo il trionfo al voto

media