Cerca

Il 'gentile' avviso

Trenord, l'annuncio della capotreno: "Zingari, scendete. Avete rotto il ca***"

8 Agosto 2018

12
Trenord, l'annuncio a bordo del treno: "Zingari, avete rotto il ca***"

"I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori. Scendete perché avete rotto. E nemmeno agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i caz***". Questo il pazzesco messaggio lanciato da una voce femminile attraverso gli altoparlanti a brodo del treno regionale 2653, che parte alle 12.20 da Milano per Cremona e Mantova. Una voce che poi si è scoperto essere quella della capotreno.

L'episodio si è verificato ieri, martedì 7 agosto, ed è stato riferito da numerosi passeggeri sui social. La comunicazione è stata data anche a Trenord, che ha avviato un'indagine interna. "Il dispositivo da cui si lanciano quel tipo di avvisi - aveva inizialmente spiegato l'azienda in una nota - non è in cabina e, attraverso una manomissione, può essere accessibile anche ai passeggeri", hanno sottolineato. Trenord, comunque, ha affermato sin da subito che il fatto è "grave e inqualificabile". E ancora: "Ringraziamo il cliente per la pronta segnalazione".

Come detto, dalle prime indagini interne a Trenord sarebbe risultato che a pronunciare l'annuncio è stata una dipendente dell'azienda, addirittura la capotreno, la quale ora rischia il licenziamento. Raffaele Ariano, la persona che ha segnalato quanto accaduto a Trenord, ha commentato: "Escludo si possa essere trattato di un sabotatore. Non era una voce registrata, ma di una persona abituata a fare annunci. Una voce femminile che stava parlando proprio in quel momento e si capiva che era un messaggio improvvisato. La mia impressione è che non fosse un sabotaggio, anche perché sono rimasto sullo stesso convoglio per altri trenta minuti e non c’è stata alcuna smentita o scuse per quello che era stato detto".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Geofisico

    09 Agosto 2018 - 19:07

    Il signore ricercatore scandalizzato perche' secondo lui non siamo in un paese civile si e' mai scandalizzato con questa massa enorme di persone che oltre a non pagare il biglietto rompe le palle alla gente e minaccia i controllori? In un paese civile si paga il biglietto, si rispettano le regole e si rispettano i pubblici ufficiali. Inutile fingere di non capire che la gente e' stufa.

    Report

    Rispondi

  • attualità

    09 Agosto 2018 - 09:09

    Chi non e' con la capotreno e' contro l'Italia e gli Italiani.

    Report

    Rispondi

  • orione43

    08 Agosto 2018 - 17:05

    Ma porca miseria bisogna smetterla di essere moralisti quello che ha fatto la capotreno e ciò che pensa il 90% degli Italiani , ma la maggior parte ha paura di essere accusato di razzismo da quei quattro gatti di filo extracomunitari. Vogliamo pensare che siamo Italiani e bisogna difendere ad ogni costo i nostri principi e le nostre radici.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media