Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Femminicidio in Campania, Iolanda Ippolito in campo con la rete Forum Lex: "I 2 orfani vanno subito aiutati"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Aumenta il numero degli di orfani vittime di crimini domestici: due minori di 14 e 7 anni per ennesimo femminicidio che colpisce di nuovo Melito di Napoli.  “Oggi dichiara la criminologa Iolanda Ippolito dopo questo ennesimo atto di violenza nei confronti delle donne ho immediatamente avvisato le autorità preposte della massima disponibilità delle mie associazioni per qualsiasi supporto da dare alla famiglia della vittima .AKIRA associazione di terzo settore e FORUM LEX Professionisti in rete con a capo la dr. ssa Ippolito Criminologa Investigativa offrono le loro competenze alle Famiglie coinvolte attraverso la Rete dei Professionisti presenti nell'associazione.  Psicologi Psicoterepeuti Criminologi Grafologi Avvocati e Assistenti Sociali sono pronti con la nostra Task Force ForumLex a scendere in campo con un approccio integrato.”.La Ippolito e parte dei professionisti della rete FORUM LEX hanno partecipato agli studi di Alta Specializzazione in "Mediazione Penale Minorile e Restorative Justice" organizzato dal Garante Infanzia e Adolescenza della Regione Campania Dr. Giuseppe Scialla con la presenza di illustri docenti ad alto contenuto specialistico. Oggi gli esami presso la sede della Regione. La figura del Mediatore Penale Minorile riveste una funzione importantissima e di alto valore sociale in quanto offre le proprie competenze specialistiche in programmi di Giustizia Riparativa che consentono di definire il reato non solo un illecito contro la società, ma una condotta dannosa e offensiva, che può provocare alle vittime privazioni, dolore e sofferenze e che richiede l'attivazione di forme di riparazione del danno provocato. Attraverso l'azione riparativa nei confronti di un minore autore di reato non si ripara il danno, ma si progettano azioni consapevoli e responsabili verso l'altro affinché possano guardare al futuro come persone reintegrate nella società senza sensi di colpa e o senso di insicurezza sociale per l'offesa ricevuta..

Dai blog