Cerca

L'assalto

Vittorio Feltri, la profezia sul bombardamento di arresti in Lombardia: così i pm devastano la Lombardia

22 Maggio 2019

10
Vittorio Feltri, la profezia sul bombardamento di arresti in Lombardia: così i pm devastano la Lombardia

Maurizio Belpietro sul suo giornale prevede una catastrofe giudiziaria. Ipotizza che la sanità lombarda sarà bombardata da arresti a raffica e da avvisi di garanzia. Probabilmente egli possiede informazioni o indiscrezioni che noi non abbiamo. Ma la sua visione della realtà post elettorale ci pare verosimile.

Mi sembra del tutto in linea con la politica italiana che cerca di massacrare la più efficiente regione del Paese, quella che funziona meglio, ha il reddito più alto, il maggiore tasso di occupazione, un grado di civiltà ragguardevole e una aspettativa di vita di gran lunga superiore alla media nazionale. L' obiettivo della giustizia è quello di distruggere la locomotiva della patria, al fine di appiattire verso il basso la qualità delle istituzioni locali.

I comunisti infatti vogliono che l' Italia si uniformi, sia tutta uguale, stracciona e incapace di soddisfare le esigenze dei cittadini. Non è un bel programma, ma è il loro. Cosicché, dato che i milanesi vivono bene e campano tanti anni, giovandosi di un sistema sanitario esemplare, ecco che si interviene per imporre un criterio perequativo teso ad annullare le eccellenze amministrative onde fare apparire accettabili quelle mediocri del Sud. Una operazione che tende a squalificare i settentrionali al fine di rendere "normali" i criteri dei meridionali incapaci di gestire la cosa pubblica in modo decente. Se siamo tutti asini il coro dei ragli non disturba nessuno.

In effetti la Lombardia è sul punto probabilmente di essere devastata dalle inchieste, una specie di tangentopoli miserabile, degna della Caritas. Si spara sui medici nostrani che lavorano a meraviglia e non si muove dito contro le sfilacciate strutture della Calabria dove si uccide la gente, costretta a venire da queste parti per tentare di salvarsi. Da notare che i costi sudisti sono il doppio di quelli nordici. Il che è paradossale. Peccato che l' apparato giudiziario si accanisca sulla Lombardia e chiuda un occhio, anzi due, sulle regioni che sperperano denaro e ammazzano i cittadini meridionali, i quali non hanno armi per difendersi dai cialtroni che dirigono i nosocomi come se fossero cloache infernali.

Il motto sembra essere: arrestate i capaci e date spazio agli incapaci. Se questo è lo schema, viva i fessi e abbasso i grandi dottori. Fate vobis.

di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giopul1953

    23 Maggio 2019 - 11:11

    Siccome è sotto gli occhi di tutti che il nord è governato meglio del sud, mi chiedo se ci sia una carenza di indagini al sud o se al nord gli indagati siano sì dei truffatori, ma che poi sappiano gestire la cosa pubblica così bene che, anche di fronte al fatto corruttivo, complessivamente siano migliori dei governanti del sud. Ai posteri l’ardua sentenza!

    Report

    Rispondi

  • lellac

    23 Maggio 2019 - 10:10

    Come sempre, Feltri ha pienamente ragione........il credo delle capre rosse è tutte uguali non nel benessere ma nella mer...........

    Report

    Rispondi

  • ftimps

    23 Maggio 2019 - 08:08

    Sembra che siano diventati "preventivamente" lagnoni anche i settentrionali. Le strutture sanitarie del nord accogliendo anche i malati del sud ricevono in assoluto più rimborsi dal SSN rispetto alle "poche e cloache" strutture del sud che, oltre alla mala gestione, hanno meno soldi e quindi si innesca un circolo vizioso dal quale il nord uscirà sempre virtuoso e il sud un popolo di "asini".

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Scontri tra black bloc, gilet gialli e polizia alla marcia per il clima a Parigi, fiamme sugli Champs-Elysées

Matteo Salvini, chiesta archiviazione per la Gregoretti: "Vediamo se il tribunale dei ministri ribalta tutto"
Clima, Greta Thunberg all'Onu: "Noi giovani uniti e inarrestabili" 
Giuseppe Conte

media