Cerca

Il rapporto tra ong e trafficanti

Open Arms, migranti e scafisti, "la gola profonda" imbarcata sulle navi: "C'è un video, cos'ho visto a bordo"

19 Agosto 2019

9
Open Arms, migranti e scafisti, "la gola profonda" imbarcata sulle navi: "C'è un video, cos'ho visto a bordo"

Nel Canale di Sicilia il confine tra legale e illegale diventa sottilissimo. Da tempo diverse procure italiane sono a caccia di una prova che riesca a confermare i sospetti che da tempo gravano sulle Organizzazioni non governative che operano al largo della Libia. Tra queste, la Open Arms - ovvero l' imbarcazione oggi al centro dell' ennesimo scontro all' interno del nostro esecutivo - è certamente una delle più discusse.


I volontari spagnoli sono stati a lungo indagati dalla procura di Catania (archiviati a maggio) per associazione a delinquere finalizzata all' immigrazione clandestina. Il tutto per lo sbarco a Pozzallo avvenuto a marzo del 2018 di 218 migranti. Poi c' è un' altra questione: un video diffuso circa un anno fa nel quale si mostra chiaramente un gommone di miliziani libici accostare la Open Arms e salire a bordo per fare due chiacchiere con il capitano. I trafficanti sono armati e spiegano dove andare a intercettare i gommoni in partenza dalle coste africane. Un fatto a dir poco curioso, secondo Cristian Ricci, titolare della IMI Security Service, che ha passato settimane a bordo dei barconi per garantirne la sicurezza. Ricci - già noto alla stampa come "il grande accusatore" delle Ong - da tempo ritiene che la magistratura dovrebbe andare a fondo in questa storia. La ragione: «Dalle nostre segnalazioni è nata un' indagine della procura di Trapani. Denunciavamo delle cose che erano poco chiare».

In pratica, lui e i suoi uomini hanno rilevato frequenti contatti con gli scafisti per individuare le aree giuste dove effettuare i soccorsi. E non solo: «Prima di tutto, quel che noi abbiamo denunciato è la scarsa collaborazione delle Organizzazioni non governative con le autorità. Una specie di censura sui nostri rapporti con la polizia. Certi soccorsi ci venivano dettati da un messaggio ricevuto su whatsapp direttamente dal capitano della nave. Come se loro sapessero dove andare. Ne ho parlato con la polizia e da lì è nata l' idea di mettere sotto copertura delle persone e evidenziare delle prove». Per andare a caccia di qualche evidenza, infatti, i pm hanno provato a far salire a bordo di varie imbarcazioni alcuni infiltrati. Una serie di indagini che, tuttavia, non ha portato ancora a nulla: «C' è ancora il sequestro della Juventa. Ci sono delle fasi di indagine che si prolungano da anni». Talvolta, però, sul web spunta qualche video imbarazzante. Uno di questi, come dicevamo, coinvolge la Open Arms: «Si vede salire a bordo della nave un uomo in mimetica, si nota benissimo che non si tratta della Guardia  costiera libica, non c' è alcuna livrea sulla nave. Sono chiaramente dei trafficanti».


Tutti armati. Il nordafricano parla con il capitano dell' equipaggio spagnolo e gli spiega (dietro specifica richiesta) da dove partiranno presto altri gommoni. «Io personalmente una scena così non l' ho mai vista. Questo non è soccorso, è qualcosa di artefatto. Io so che tu interverrai quindi li butto là, sapendo che tu li roccoglierai. Il soccorso è tutta un' altra cosa».

di Lorenzo Mottola

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zagor1970

    19 Agosto 2019 - 21:09

    è evidente a tutti che c'è un connubio tra loro con la complicità dei poteri forti ,

    Report

    Rispondi

  • marcadabollo

    19 Agosto 2019 - 17:05

    sono da affondare queste navi delle Ong. tirategli dei siluri a poppa cosi' hanno tempo di metter giu le scialuppe ed evaquare.

    Report

    Rispondi

  • gioacchino65

    19 Agosto 2019 - 17:05

    Giudici Italiani vi prego di intervenire presto nel rispetto delle leggi "che esistono" per fermare l'invasione senza armi che l'Italia sta passivamente subendo. Questo strano comportamento delle magistrature italiane sta causando un danno incalcolabile alla nostra nazione in termini di credibilità, perdita di sovranità e relativi danni sociali ed economici di cui siete responsabili.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Juventus, arrestati dodici capi ultrà bianconeri. Le immagini della polizia

Giuseppe Conte ai 42 sottosegretari: "Serve dialogo con tutte le forze politiche per attuare il programma"
Lega a Pontida, tutte le stravaganze dei manifestanti
Matteo Salvini sale sul palco di Pontida, ovazione mai vista: "Se fate così mi commuovo"

media