Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Papa Francesco, mano pesantissima: murales provocatorio dopo gli schiaffetti, che fine fa l'autore

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

La mano pesante di Papa Francesco colpisce ancora. Dopo gli schiaffetti alla fedele cinese in piazza San Pietro che hanno scatenato le ironie (e l'indignazione) in rete, Bergoglio è diventato protagonista a Roma anche di qualche murales decisamente irriverente. Leggi anche: "Ecco cosa stava supplicando la fedele al Papa". Schiaffi in Vaticano, clamoroso retroscena Lo street artist Harrygreb ha disegnato il Santo Padre in via della Campanella immaginandolo come il protagonista di Kill Bill, (violentissimo) film di Quentin Tarantino, con tanto di katana da samurai in mano. In un altro disegno, Bergoglio è di spalle davanti a Bruce Lee. Tutto un programma, insomma. La "provocazione", così l'ha definita l'artista, non è andata giù alle autorità: murales subito cancellati e Harrygreb portato negli uffici della Questura per l'identificazione. E pensare che il ragazzo voleva solo "sdrammatizzare gli schiaffetti" del Pontefice.

Dai blog