Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Napoli, aggressioni a medici e infermieri 118. Cantalamessa (Lega): "Interrogazione contro questa barbarie"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

«A proposito del personale medico e paramedico picchiato e minacciato nei pronto soccorso e sulle ambulanze ho presentato qualche giorno fa una interrogazione parlamentare al ministro dell'Interno e al ministro della Salute. Pochi giorni fa in commissione giustizia abbiamo ascoltato le varie associazioni interessate. È nostro obiettivo e nostro dovere intervenire dal punto di vista legislativo affinché questa barbarie venga punita in modo esemplare e cessi definitivamente. E lo faremo». Lo dice in una nota a mezzo stampa il deputato campano della Lega, Gianluca Cantalamessa, in merito alle aggressioni subite dal personale del 118 nella città di Napoli, per la quale è stato siglato un protocollo d'intesa per le telecamere a bordo dei mezzi. «Medici e paramedici in servizio sulle ambulanze continuano a subire aggressioni - aggiunge il deputato leghista - mentre svolgono un lavoro fondamentale per salvare vite umane. Tuttavia continuano a rischiare ogni giorno per la loro incolumità. Ecco perché chiediamo al Governo quali misure intende adottare per garantire misure di sicurezza nei pronto soccorso e sui mezzi del 118», conclude Cantalamessa.

Dai blog