Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Massimo Galli: "Col caldo meno contagi? Nessuna prova"

  • a
  • a
  • a

Sembra ancora lontana l'ipotesi che i contagi da coronavirus possano diminuire con l'arrivo del caldo. "Chi lo dice è speranzoso", mette subito in chiaro le cose Massimo Galli. Il primario di Malattie Infettive dell'ospedale Sacco di Milano infatti avverte che "non esiste una prova scientifica minima". "Se si ragiona sulle pandemie influenzali del passato - prosegue a Sky Tg24 -, la spagnola è comparsa in primavera, per l’H1N1 noi abbiamo avuto il picco a ottobre".

Ma questo - e qui subentra il problema, "è un virus nuovo, che ha tutta una serie di persone che non sono immuni, fa un po' quello che gli pare". Proprio per questo nessuno risulta immune, si tratta di un virus "completamente nuovo per l’umanità". L'infettivologo sulla chiusura delle scuole, invece, non ha dubbi: "La mia posizione è per il sì perché ci sono bambini e adolescenti che stanno benissimo, ma hanno l’infezione e trasmettono il virus; di questo dovremo capire il perché". Un'altra incognita, dunque, che si va ad aggiungere alla lunga lista che caratterizza il Covid-19.

Dai blog