Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, il bollettino di mercoledì 21 ottobre: oltre 100 morti, sviluppo esponenziale dei contagi

  • a
  • a
  • a

I numeri filtrati in mattinata da Veneto e Lomarbdia lasciavano presagire il peggio, poi purtroppo confermato. Il bollettino della protezione civile sull'emergenza coronavirus di mercoledì 21 ottobre, infatti, è disastroso. La seconda ondata sta entrando nel pieno, il contagio è esponenziale. Nelle ultime 24 ore, infatti, si registrano 15.199 nuovi positivi (rispetto ai 10.874 di ieri). Tragico il bilancio delle vittime: 127 rispetto alle 89 di ieri. E ancora, gli inquietanti dati relativi ai ricoveri in terapia intensiva, che salgono ancora di 56 unità rispetto alle 73 di ieri. I ricoverati con sintomi salgono di 603 unità rispetto alle 73 di ieri. In totale, nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 177.848 tamponi (ieri furono 144.737). Il tasso di letalità si assesta all'8,5 per cento, una soglia preoccupante. Dimessi e guariti sono 2.369, rispetto ai 2.046 della viglia.

Come detto, in particolare la situazione è drammatica in Lombardia, con oltre 4.100 contagi e venti vittime: per il nono giorno consecutivo, la regione si conferma la più colpita. Ma a confermare la gravità del quadro è il fatto che la Lombardia non sia nelle prime cinque regioni per aumento percentuale di contagio giorno su giorno. Nell'ordine, le prime cinque sono queste: Umbria +6,86%; Basilicata +6,47%; Campania +6,13%; Valle d'Aosta +5,49% Calabria +4,59 per cento.

Dai blog