Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Bassetti, la rivolta dei medici di base: "No al protocollo". Lettera a Speranza: "Nomina che desta stupore"

  • a
  • a
  • a

Matteo Bassetti da qualche giorno è anche coordinatore della commissione sui ricoveri di pazienti affetti da coronavirus istituita dall'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali in Liguria (Agenas). Il primario di Malattie Infettive all'ospedale San Martino di Genova infatti ha rivelato in un post su Facebook, i nuovi protocolli di cura dei pazienti ammalati che dovranno essere applicati dai medici di famiglia. E quest'ultimi si sono molto arrabbiati. Un protocollo molto preciso, che, scrive il Giornale, dovrebbe semplificare il lavoro dei medici di base.

 

 

Ma la categoria non è d'accorso con la situazione: in primis per la nomina di Bassetti a coordinatore della commissione. Alcuni medici hanno infatti scritto al ministero della Salute per una nomina che "desta stupore nel mondo sanitario". Contestano a Bassetti la poca prudenza, le dichiarazioni "incaute che hanno provocato confusione nella popolazione". In più non piacciono neanche i nuovi protocolli: "Per le cure a casa dei pazienti con Covid noi medici di famiglia siamo fermi alle indicazioni che ci sono state fornite tra marzo e aprile", precisa Silvestro Scotti, segretario nazionale della Federazione dei medici di famiglia (Fimmg). Contrario alle decisioni di Bassetti anche Roberto Venesia, segretario Fimmg del Piemonte: "Serve un protocollo di utilizzo omogeneo, compiti definiti, funzioni chiare. Le linee guida dovrebbero essere scritte con la collaborazione di virologi e pneumologi".

Dai blog