Cerca

Appunto

Filippo Facci: Un'idea in testa

18 Dicembre 2014

1
Filippo Facci: Un'idea in testa

Non tutti possono fare tutti i mestieri: anche i requisiti fisici hanno la loro parte. Esistono professioni abbinate a un'immagine: per fare le indossatrici occorre essere filiformi, per fare le hostess occorre avere presenza. Eccetera. Le boutique Prada assumono commesse che sembrano suorine, Dolce Gabbana predilige i froci, servono il fisico e la divisa del ruolo. Normale. Anzi no: negli Stati Uniti (che anticipano ogni sciocchezza prima che sbarchi anche da noi) la storica casa di moda "Abercrombie & Fitch" ha fatto scandalo perché si è rifiutata di assumere una tizia che teneva perennemente un foulard in testa, il hijab musulmano. E' subito partita una causa per discriminazione, cioè violazione della legge sulla pari opportunità: e sapete chi ha subito solidarizzato con le proteste musulmane? Gli ebrei ortodossi, che a loro volta pretendono di tenersi la kippah in testa in ogni circostanza. Ora non è in discussione il diritto di agghindarsi a piacimento per strada o altrove, secondo gusti o valori: ma dovete spiegarmi perché devo per forza assumere chi abbia un look che magari faccia a pugni con l'immagine che voglio trasmettere, e se non sia, piuttosto, una forma di prepotenza identitaria che ha veramente stufato. "Abercrombie & Fitch" è riuscita nel miracolo di mettere d'accordo musulmani ed ebrei, ma, per un istante, anche a farceli vedere come facce di una stessa medaglia.

di Filippo Facci

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • NipotediMubarak

    18 Dicembre 2014 - 11:11

    Facci quando vedremo un congiuntivo nelle tue paginette deliranti? Se davvero da grande vuoi fare il giornalista comincia dalle basi

    Report

    Rispondi

media