Cerca

Appunto

L'attacco dei Gozi

16 Aprile 2015

2
L'attacco dei Gozi

Ricapitoliamo. Nel 1987 ci fu una mozione dell'Europarlamento che diceva chiaramente che la Turchia sarebbe rimasta fuori dall'Europa sinché non avesse ammesso il genocidio degli armeni, che in seguito fu riconosciuto da Argentina, Russia, Grecia, Libano, Belgio, Cipro, Svezia, Bulgaria e nondimeno Italia, il cui Parlamento riconobbe il genocidio il 17 novembre 2000. Il 9 novembre successivo Giovanni Paolo II dichiarò che il genocidio fu "il prologo agli orrori che sarebbero seguiti"" e il principale quotidiano turco, il Milliyet, scrisse che "il Papa è stato colpito da demenza senile" mentre altri giornali vicini ai Lupi Grigi, organizzazione riconosciuta dal governo turco, lamentarono che Ali Agca non fosse riuscito nel suo intento. Poi la Francia predispose una legge che puniva il negazionismo sul genocidio, anche Israele ammise il termine genocidio, così pure fece il Congresso americano - gli Usa hanno confermato ieri - e ancora ieri Erdogan ha detto quello che già disse nel 2010, cioè che potrebbe anche espellere dalla Turchia tutti gli armeni. Ora: siccome l'Europarlamento a sua volta sta preparando un nuovo documento che invita la Turchia a riconoscere il genocidio, e siccome però Erdogan ancora ieri ha risposto che il volere dell'Europa "mi entra da un orecchio e mi esce dall'altro", se ne deduce una realtà politica sconvolgente: la trattativa per l'ingresso della Turchia in Europa la sta conducendo solo e personalmente Mario Gozi, l'unico governativo d'Occidente che alla parola "genocidio" ancora balbetta.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nick2

    17 Aprile 2015 - 12:12

    La Turchia ha un’importanza fondamentale per il mantenimento degli equilibri geopolitici mondiali. L’occidente non può permettere che si avvicini a Putin (vedi gasdotto Blue Stream), che vuole spaccare Europa e Nato per ricostruire l’impero sovietico. Stiamo seriamente rischiando una guerra mondiale e Facci, ci racconta la Storia come fosse la fiaba di cenerentola e se la prende con Mario Gozi.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    17 Aprile 2015 - 05:05

    Il personaggio Gozi è ben conosciuto. Arrivista, ipocrita, venduto all'Europa contro gli interessi dell'Italia. Ora si aggiunge la demenziale partigianeria verso la Turchia, per un evento che ha fatto almeno un milione e mezzo di morti, un vero genocidio, drammaticamente documentato. La sua "missione" di far entrare la Turchia in Europa non si ferma neppure di fronte ad una tragedia spaventosa.

    Report

    Rispondi

media