Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Periscopio, gli eventi vip della settimana

Ivan Rota
  • a
  • a
  • a

Una settimana di eventi imperdibili e di nuove scoperte. D.brain è stato ispirato dalle menti delle due designer ( Maria Bruna Navarra e Veronica Berto ) .Due menti, double brain, hanno lavorato ed hanno unito le loro forze per realizzare il loro sogno. La collezione è ispirata al vagabondo, l'homeless, che è uno stato d'animo, double brain vuole dare una visione diversa della ricchezza. Sabato 27 Ottobre “D.Brain” ha dapprima sfilato a la BASE di Milano in Via Bergognone 34. La sfilata, organizzata da Italian Fashion Graduate, ha avuto un ottimo riscontro da parte di addetti ai lavori e pubblico.Sempre il giorno 27 “D.Brain” , in concomitanza con L'agenzia Glamour Vogue di Bruno di RUGGIERO, ha organizzato in un esclusivo appartamento sito al 5 Piano In Piazza Della Repubblica a Milano un evento dove erano presenti tre modelli che indossavano i capi della collezione, e come tema c'era sempre l'homeless a farla da padrone, con tanto di frase: “It Was more fun in hell” ricamata su cappotti e pantaloni, per sottolineare lo stato d'animo dell'homeless. Ad allietare la serata musica di alto livello e buffet a base di prodotti tipici partenopei e tante bollicine. Passiamo ao top model del momento.E' il modello e indossatore più quotato al mondo in questo momento: si chiama Fabio Mancini, é italiano,ma di madre indiana, ed é stato scoperto per caso per strada.Ha sempre lavorato duramente senza volere tutto e subito per arrivare a questo traguardo." Il successo bisogna coltivarselo a poco a poco, tra una sfilata e l'altra", dice. Nei suoi sette anni d'esperienza ha visto molti colleghi arrivare al successo e poi sparire: lui ha tenuto botta con umiltà sino a diventare il numero uno. Inoltre è amato da tutti, cosa molto rara nel mondo della moda. Sono tante le doti che Giorgio Armani ha visto in lui, e che lo hanno convinto nel farlo diventare il volto della maison Giorgio Armani. Ora é richiesto da tutti i più grandi stilisti. Presentazione del nuovo libro di Giovanni Ciacci, Ludovica Pagani alla Luiss di Roma e tanto altro ancora. L'ascesa di Ossini La carriera del talentuoso Massimiliano Ossini procede con grande ascesa, gli ascolti e successi televisivi raccolti nell'attuale stagione come le punte del 29% di share ad “Uno Mattina Estate” e le prime serate come “Castrocaro” hanno portato i suoi frutti. La Rai gli ha affidato ben quattro programmi in una sola stagione ma molti si chiedono cosa ci facesse due settimane fa a Cologno Monzese in quel di Mediaset. I ben informati chiacchierano che la concorrenza avrebbe puntato gli occhi su di lui ma Ossini si dichiara figlio fedele di “mamma Rai”. Due menti per la moda D.brain è stato ispirato dalle menti delle due designer ( Maria Bruna Navarra e Veronica Berto ) . Due menti, double brain, hanno lavorato ed hanno unito le loro forze per realizzare il loro sogno. La collezione è ispirata al vagabondo, l'homeless, che è uno stato d'animo, double brain vuole dare una visione diversa della ricchezza. Sabato 27 Ottobre “D.Brain” ha dapprima sfilato a la BASE di Milano in Via Bergognone 34. La sfilata, organizzata da Italian Fashion Graduate, ha avuto un ottimo riscontro da parte di addetti ai lavori e pubblico. Sempre il giorno 27 “D.Brain” , in concomitanza con L'agenzia Glamour Vogue di Bruno di RUGGIERO, ha organizzato in un esclusivo appartamento sito al 5 Piano In Piazza Della Repubblica a Milano un evento dove erano presenti tre modelli che indossavano i capi della collezione, e come tema c'era sempre l'homeless a farla da padrone, con tanto di frase: “It Was more fun in hell” ricamata su cappotti e pantaloni, per sottolineare lo stato d'animo dell'homeless. Ad allietare la serata musica di alto livello e buffet a base di prodotti tipici partenopei e tante bollicine. Ciacci, un uomo un mito Giovanni Ciacci è in libreria con il libro dal titolo “La Contessa – La Scandalosa Vita Di Giò Stajano”. In questo nuovo progetto per l'editoria, l'ex protagonista diBallando con le stelle, ha raccontato la vita del primo omosessuale dichiarato italiano. Nata come Gioacchino Stajano Starace, conte Briganti di Panico, era la nipote del gerarca fascista Achille Starace, braccio destro di Benito Mussolini. Nel corso degli anni dopo l'intervento chirurgico di riattribuzione del sesso nel 1983 è diventata a tutti gli effetti Giò Stajano. Scrittrice, giornalista, attrice e pittrice italiana, tra le ultime apparizioni pubbliche in televisione ricordiamo, l'intervista a Il senso della vita con Paolo Bonolis nel 2008 e quella di Piero Chiambretti nella trasmissione Chiambretti Night nel novembre 2009. La carriera di Giovanni Ciacci é in continua evoluzione grazie alle sue qualità non solo mediatiche, ma anche umane. C'è però chi mette in dubbio la sua abilità nella scrittura: Cristiano Malgioglio dice che il libro é stato scritto da qualcun'altro.Ma Ciacci fa spallucce..... Nella foto Giovanni Ciacci con Milly Carlucci. Fabio Mancini, il top dei top model E' il modello e inossatore più quotato al mondo in questo momento: si chiama Fabio Mancini, é italiano,ma di madre indiana, ed é stato scoperto per caso per strada.Ha sempre lavorato duramente senza volere tutto e subito per arrivare a questo traguardo." Il successo bisogna coltivarselo a poco a poco, tra una sfilata e l'altra", dice. Nei suoi sette anni d'esperienza ha visto molti colleghi arrivare al successo e poi sparire: lui ha tenuto botta con umiltà sino a diventare il numero uno. Inoltre è amato da tutti, cosa molto rara nel mondo della moda. Sono tante le doti che Giorgio Armani ha visto in lui, e che lo hanno convinto nel farlo diventare il volto della maison Giorgio Armani. Ora é richiesto da tutti i più grandi stilisti. Rahul Mishra a Milano “È sempre stato il mio sogno aprire un flagship store a Kala Ghoda” afferma Rahul Mishra, “Quando ho lavorato con l'architetto Animesh Nayak, abbiamo voluto creare uno spazio che portasse nella nostra boutique la stessa atmosfera di Kala Ghoda. L'idea era quella di creare un parallelepipedo di cemento con accenti in rame e legno, per dare un tocco vintage, di qualcosa che è vecchio ma allo stesso tempo prezioso.Abbiamo voluto portare all'interno dello store un senso di leggerezza, giocando con le ombre delle piante, che danno al design un senso di freschezza e contemporaneità.Volevamo esplorare la struttura degli spazi nel tipico stile della vecchia Mumbai, valorizzandoli e mantenendo l'estetica originale grazie a un soffitto a loft.Volevamo anche creare degli angoli interessanti che devono essere scoperti dai visitatori, come un percorso nei vicoli di Kala Ghoda.Il minimalismo e la sensazione di work in progress data dal cemento grigio rendono questa boutique simile a una galleria d'arte, uno spazio simile a una tela per i nostri vestiti. Che si tratti della collezione presentata durate la India Couture Week o della collezione della Paris Fashion Week, ogni capo risalta come un'opera d'arte”. Cento donne per la ricerca Il prossimo 15 novembre i saloni di Palazzo Crivelli a Milano , sede della Casa d'Aste Il Ponte , ospiteranno l'Asta Benefica “100 DONNE PER LA RICERCA” ideata e voluta da Carola Gancia Bianco di San Secondo, da anni collaboratrice della casa d'aste, il cui ricavato sarà totalmente devoluto a favore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro. “ A seguito di un'esperienza personale, ho avuto modo di apprezzare l'attività di medici e ricercatori che quotidianamente si dedicano con professionalità ed impegno alla ricerca e alla cura dei pazienti malati di cancro”- racconta Carola Gancia – “Vinta la mia battaglia ho pensato a come avrei potuto sostenere, nel mio piccolo, questa importante missione. Pensando a noi donne, alla solidarietà che ci caratterizza soprattutto nei momenti di difficoltà, ho coinvolto 100 Donne in qualche modo “speciali” con cui condividere il mio progetto. Im prenditrici, giornaliste, artiste , scrittrici , hanno donato un bene a loro particolarmente caro mettendolo a disposizione per un'asta”. Mossi dallo stesso spirito hanno supportato l'iniziativa anche Alena Seredova , in qualità di madrina d'eccezione, e l 'artista Flavio Lucchini che ha concesso un suo disegno per la cover del progetto. Tra i beni che verranno battuti all'asta un vaso della collezione Goto dono di Benedetta Brachetti Peretti ; delle stampe da collezione; una macchina fotografica Nikon offerta da Paola Winkler di Nital, distributore Italiano, una penna stilografica Aurora in edizione limitata offerta da Linda Verona , proprietaria dell'azienda; uno zaino Ferrino prodotto in edizione limitata ed offerto da Anna Ferrino ; una bottiglia di spumante Millesimato La Scolca offerta dalla produttrice Chiara Soldat ; il libro ormai introvabile sulla vita di Marisa Bellisario , offerto da Lella Golfo , Presidente della Fondazione Marisa Bellisario e una medaglia del Maestro Manzù donata nel 1981 all'allora Ministro delle Finanze Franco Reviglio della Venaria ed oggi offerta per l'asta dalla figlia Carolina. E ancora gli orecchini Puzzle Kit Mattioli Gioielli offerti da Licia Mattioli , titolare dell'azienda e vicepresidente Confindustria; una parure di coralli offerti da Valentna Nasi Marini Clarelli ; la collana Lucia Odescalchi offerta dalla creatrice; uno scialle Missoni offerto da Angela Missoni ; un pullover in cachemire KristinaT offerto da Cristna Tardito ; una cappa in velluto dalla stilista Paola Sanlorenzo ; una parure di Francesca Lavazza e un magnifico Carrè Hermes king size offerto da Anna Calcagni , direttrice della boutique Hermes di Torino. Dalla gallerista Paola Colombari il bracciale “Rococo” opera dell'artista brasiliana Andrea De Carvalho e un anello della collezione “Costruttivismo” del designer Antonio Cagianelli. Giusi Nespolo ha offerto un arazzo realizzato con il marito, l'artista Ugo Nespolo. “ Il grande entusiasmo che ha caratterizzato questa prima fase è un'ottima premessa per la buona riuscita dell'iniziativa che ci auguriamo coinvolga tante persone, non solo donne, pronte ad acquistare un oggetto per trasformarlo in speranza” dichiara Rossella Novarini, direttrice della casa d'aste. Nella foto Alena Seredova fotografata da Anna Mrazek Kovacic Franco Trentalance, dal porno all'horror Torna in libreria Franco Trentalance, ex divo del cinema per adulti, volto noto della tv e oggi prolifico scrittore: esce il suo quinto libro, edito negli ultimi quattro anni. “L'origine delle tenebre” è il nuovo titolo, scritto a quattro mani con il giornalista Gianluca Versace, pubblicato da BookRoad: casa editrice e piattaforma crowdfunding in cui i lettori sostengono l'edizione tramite prenotazioni online. Franco Trentalance, classe 1967, ha esordito alcuni anni fa come romanziere firmando, proprio con il giornalista autore di numerose trasmissioni televisive del Veneto, il thriller “Tre giorni di buio” (Castelvecchi Ultra, 2015), che è il primo capitolo della storia in uscita nel giorno di Ognissanti. Il thriller è ricco di tensione e vede protagonista proprio un ex attore hard italiano. La narrazione dei due autori è schietta e spietata: mutilazioni e torture colorano l'evolversi delle pagine, mentre la scrittura, coinvolgente e poco convenzionale, dettaglia le sensazioni e le sfumature psicologiche dei personaggi. Il tema conduttore è il continuo contrasto tra bene e male: un confine che non è mai delimitato nettamente in alcun essere umano. E il bolognese Franco Trentalance è un autore avezzo ai thriller: il secondo è “Il Guardiano del Parco”, scritto insieme al regista Marco Limberti (Ed. Pendragon, 2017). Del secondo romanzo, pubblicato lo scorso anno da Franco Trentalance, è in lavorazione una prossima trasposizione a fumetti: una graphic novel, edita da edizioni Inkiostro, prevista per la primavera 2019. Emirati Arabi uniti in festa A conferma delle sempre più consolidate relazioni che lo legano alle principali Istituzioni governative degli Emirati Arabi Uniti ed in prosecuzione del suo grande impegno nello sviluppo delle relazioni tra le più importanti aziende italiane ed il mercato degli Emirati Arabi Uniti, anche quest'anno Giovanni Bozzetti, presidente di EFG consulting, é stato incaricato di organizzare l'evento ufficiale dell'anniversario della loro Festa Nazionale. Nella foto l'imprenditore Giovanni Bozzetti con la moglie Ludmilla Voronkina, la stilista Lidia Cardinale con i figli. Sigourney Weaver in Bulgari Sigourney Weaver al Festival del Cinema di Roma ha indossato orecchini Bulgari High Jewelry collection in oro rosa e ametiste, rubellite e diamanti; bracciale collezione Partentesi in oro rosa e diamanti. Ludovica Pagani, il segreto del suo successo Per raccontare il suo crescente successo come influencer, Ludovica Pagani sarà protagonista di una lezione / incontro con gli studenti alla prestigiosa LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli) di Roma. L'incontro sarà moderato dal Professor Daniel Edward Korschun, che alla LUISS insegna Marketing e avrà tra i protagonisti anche Valentina Cammarata di Futura Management, che supporta tutta l'attività di Ludovica e l'attività social di diversi personaggi di successo. Valentina racconterà cosa c'è dietro un settore in crescita verticale come l'influencer marketing. Dalla pianificazione dei post all'attività commerciale le attività sono molteplici. "Sono davvero felice di poter raccontare in una università attenta alle nuove tendenze come la LUISS cosa fa davvero ogni giorno una influencer", racconta Ludovica Pagani. "Risponderò poi alle domande dei ragazzi, che saranno sicuramente piene di spunti interessanti. Infatti, se i social fanno ormai parte della vita di ognuno di noi, solo chi si interessa di marketing è interessato a capire come funzionano davvero certe dinamiche".Ludovica Pagani è considerata una delle principali influencer italiane. Su Instagram ha oltre un milione e 500.000 fan. Ognuna delle sue stories viene visualizzata mediamente da 350.000 persone, mentre i suoi post generano qualcosa come 47 milioni di impression alla settimana con una copertura media di 1.600.000. Nata a Bergamo il 25 giugno del 1995, ha frequentato il Liceo Linguistico ad indirizzo Giuridico ed Economico per poi iscriversi all'università di Management a Milano. Nel 2016 ha iniziato l'attività di influencer sui social collaborando con diversi brand di moda. Ha poi condotto una serie web serie, We live shopping e co-condotto Milanonow, un programma in onda su Telelombardia. E' da sempre legata all'universo dello sport. Nel 2017 ha iniziato la co-conduzione del programma sportivo Gokartv su Sportialia e ad ottobre 2018 ha partecipato come inviata a Quelli che il Calcio (Raidue). Il suo canale YouTube, creato a metà maggio 2018, all'inizio di settembre ha già totalizzato oltre 5 milioni di visualizzazioni e ha oltre 160.000 iscritti. Lancia Ypsilon alla Pink parade Si è tenuta la Pink Parade. La 'Corsa in Rosa' dedicata alla ricerca per il tumore al seno a sostegno della fondazione Umberto Veronesi che vede Lancia come main sponsor.Un'iniziativa di successo e in grande crescita: dai 3.500 partecipanti del 2014 si è infatti giunti l'anno scorso a 12.000 presenze. E anche quest'anno nonostante la pioggia la partecipazione è stata enorme.Ad aprire la corsa in piazza Duomo, una Ypsilon wrappata rosa dedicata alla ricerca.Molto attivo anche lo stand Ypsilon dedicato alla salute e alla prevenzione, anche attraverso l'attività fisica con l'hashtag dedicato #YpsilonMovement Il vernissage di Convertini Serata d'inaugurazione della mostra video fotografica  'la loro vita non e' un gioco' di Beppe Convertini che accoglie il presidente della regione lombardia Attilio Fontana,l'assessore regionale al lavoro e  all'istruzione Melania Rizzoli,il segretario generale di Terre des hommes Donatella Vergari, Susanna Messaggio, Jo Squillo, Federica Torti, Justine Mattera, Elisa D'Ospina alla presenza di centinaia di ragazzi delle scuole lombarde e tanti amici dell'attore conduttore .. La mostra andrà avanti sino al 14.11 a Palazzo Lombardia in piazza Città di Lombardia per poi approdare a Martinafranca a Palazzo Ducale e quindi a Roma a Palazzo Doria Pamphili nel nuovo anno. Sono in mostra 70 foto e i video della missione umanitaria che Convertini ha realizzato in Myanmar per Terre des hommes. Beppe dichiara: "Questa esperienza mi ha fatto capire quanto io sia un uomo fortunato e che nella vita quotidiana bisogna cercare di mantenere i piedi per terra e non lamentarsi delle piccole e stupide cose che non vanno ma soprattutto mi ha fatto sentire vivo perché finalmente mi sono reso utile realmente donando il mio tempo ai bambini birmani privati di tutto anche di un futuro". La loro vita non è un gioco - Acqua, salute e istruzione per i bambini del Myanmar è articolata in quattro sezioni la prima e' la sicurezza alimentare e nutrizione, la seconda la gestione sostenibile delle risorse idriche ,la terza il diritto all'istruzione vale per tutti e la quarta coltivare saperi e sapori. Un orto a scuola perché? Beppe Convertini, ambasciatore di Terre des hommes afferma: "È un dovere morale per chi fa il mio lavoro mettere a disposizione la propria popolarità per chi ha più bisogno. Io ho perso mio papà a 17 anni per un cancro ai polmoni e ogni sera alcuni medici volontari venivano a casa prendendosi cura moralmente e medicalmente di mio padre. Lui aveva tra le varie metastasi  una  esterna sul viso e tutte le sere loro tamponavano la fuoriuscita di sangue  e lo sostenevano moralmente e tutto ciò lo facevano gratuitamente e questo mi ha spinto ad essere davvero disponibile per il prossimo e quindi impegnarmi in tante campagne sociali e soprattutto a spendermi personalmente sul campo come in questo caso in Myanmar. Mi sono occupato dell'educazione, dell'istruzione, dell'alimentazione, dello sfruttamento del lavoro minorile. Dall'alba a sera tardi nelle baraccopoli di Yangoon approvvigionavamo le famiglie meno abbienti di viveri e medicinali e quindi visite nelle scuole per rifornire di libri, quaderni, penne matite  e tutto il necessario per poter studiare dedicando il tempo ai cuccioli birmani studiando e giocando con loro!

Dai blog