Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gian Luca Brambilla, imprenditore: "Vedere gli immigrati bighellonare col cellulare li rende odiosi"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

"Vogliamo mettere questa gente a lavorare con un contratto di lavoro di integrazione? Gli diamo da mangiare e dormire, il servizio sanitario: vederle bighellonare col cellulare per strada li rende odiosi!". Gian Luca Brambilla, imprenditore, ospite di Agorà, su Raitre, interviene sulla questione immigrati e spiega con poche e semplici parole qual è la percezione che ha la gente: "Se non vogliono stare in Italia aiutiamoli a tornare nel loro Paese".   Leggi anche: "Quei morti si potevano evitare? Forse devi...". Clamoroso Fusaro: zittisce il capitano dell'Ong che insulta l'Italia "Vogliamo mettere questa gente a lavorare con un contratto di lavoro di integrazione? Gli diamo da mangiare e dormire: vederle bighellonare col cellulare per strada li rende odiosi!"#Migranti: il commento di Gian Luca #Brambilla, imprenditore. #agorarai pic.twitter.com/PmLZDV3ORz— Agorà Estate (@agorarai) 20 luglio 2018

Dai blog