Cerca

Brividi

Matteo Salvini, parole horror di Natalia Aspesi: "La fantasia di sparargli, il diritto di fare una strage"

16 Giugno 2019

1
Natalia Aspesi

Circa due anni fa, quando all'orizzonte c'erano le elezioni politiche, Natalia Aspesi - storica firma di Repubblica - disse: "Se vincono i 5 Stelle mi sparo". I grillini hanno vinto e lei, fortunatamente, è ancora tra noi. E ora la Aspesi ri-balza agli onori delle cronache per alcune frasi piuttosto terrificanti su Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Intervistata dall'Huffington Post, infatti, ammette senza troppi giri di parole di "fantasticare ogni genere di crudeltà contro Salvini e Di Maio". Nel dettaglio, afferma: "Anziché spararmi a causa loro, pian piano, ho maturato la fantasia di sparare a loro. Devo dire che la legge sulla legittima difesa mi è venuta incontro. Nessuno può più negarmi di imbracciare un kalashnikov. Sono vecchia. Sono sola. Sono gravemente turbata dalla condizione disperata degli italiani. Ho tutto il diritto di fare una strage". Insomma, Natalia Aspesi sogna di sparare ai vicepremier e si sente in diritto di fare una strage. Farneticazioni, alle quali poi aggiunge gli ormai consueti insulti a chi vota Lega e M5s: "Più il Paese corre verso l'autodistruzione, più loro adorano i propri carnefici. È come se si fossero trasformati in tanti piccoli lemuri che si precipitano entusiasti in fondo al burrone".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • A.MORRENI

    A.MORRENI

    17 Giugno 2019 - 13:01

    Si faccia curare o le applichino un salutare Tso !

    Report

    Rispondi

Luca Zaia: "Basta insulti ai veneti, il mio compito è difenderli. Ora quereliamo"

Vincenzo De Luca: "Dialogo con il M5s? Non parlo più di politica politicante, solo fatti concreti"
Alessandro Morelli: "I 5s aprivano scatolette di tonno, gli altri sono figli delle sardine: un governo ittico"
Open Arms, il video propaganda dopo l'indagine contro Matteo Salvini

media