Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dal trucco fino ai denti: i segreti dell'estate 2019 per essere sempre bellissima

Esplora:

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Il relax in spiaggia dopo un anno di lavoro, col sole che regala una splendida tintarella al nostro corpo e l'acqua del mare a donarci un po' di refrigerio e svago sono gli ingredienti perfetti per un'estate indimenticabile. E quando la sera si esce per un party, una cena al ristorante o per una semplice passeggiata, può bastare davvero poco per essere davvero cool e alla moda. Con i consigli giusti, naturalmente. “Quando parliamo di tendenze make-up per l'estate 2019, le parole d'ordine sono ‘natural mood' e ‘nude look' - assicura il make up artist, Giuseppe Giarratana -. Tutti i brand del settore hanno un comune denominatore: la luminosità, ma dai toni delicati. Si va dal rosa, uno dei protagonisti della stagione, ai toni del beige, rafforzati nei punti strategici, zigomi e tempie, da pigmenti iridescenti che donano luminosità e valorizzano l'abbronzatura, che tende ad appiattire il viso, togliendo i volumi. Questo vuol dire che useremo basi molto leggere, meglio se ad acqua, dalle texture impalpabili e ultra naturali. Molto importanti i sieri che idratano e nutrono la pelle, preparandola alla base. Via libera anche alle terre, ma sempre super leggere, meglio quelle con particelle ultra sottili fondenti, che donano un effetto bronze, ma senza appesantire il viso”. Come esaltare uno sguardo in poche, semplici mosse? “Per quanto riguarda gli occhi, gli ombretti metallici, questa estate la fanno da padrone. Anche qui – prosegue Giarratana - i toni spaziano dal sabbia all'oro, il rosa ancora una volta, l'arancio e il rame in ogni sua tonalità sempre ultra shine e punti luce agli angoli. Per la sera lo smokey eye diventa blu e verde smeraldo, in sostituzione del classico nero. Se vogliamo essere più leggere, al posto dello smokey, si può optare per un semplice ma sempre verde eyeliner turchese o arancio. E poi c'è la maschera in hydrogel di Perderma al cetriolo di mare e collagene che, con le sue proprietà antiossidanti, aiuta a mantenere la pelle del contorno occhi tonica ed elastica e combattere i segni di espressione della zona e per avere uno sguardo luminoso”. E per le labbra? “Se si vuole giocare anche o solo con le labbra, si può scegliere tra un effetto matte che resiste al calore e ad eventuali drink, oppure glosse, dura meno ma da un effetto super shine e rimpolpa le labbra. Con i colori ci si può sbizzarrire, sull'abbronzatura tutto si adatta, dai rossi accesi ai coralli, al rosa, fucsia o addirittura bordeaux. In questo caso mi sento di consigliare la maschera ‘Labbra seducenti' di Perderma che, grazie a un patch in hydrogel preformato, ripara i danni causati dagli agenti atmosferici alleviando i fastidi creati da secchezza e screpolature e permette alla bocca di risultare più morbida, rimpolpata e sensuale” conclude il make up artist. Ma se il trucco è un must, i canoni di bellezza in questo terzo millennio sono in continua evoluzione e mode e tendenze riguardano anche il nostro sorriso. Ecco perché, accanto alla figura del dentista tradizionale, da qualche tempo si è fatta largo anche quella del dentista estetico. “Il dentista estetico è chiamato, ora più che mai, ad innovare e a creare, con colore e forma, un sorriso gradevole secondo gli ultimi standard in fatto di bellezza” dice il dottor Giovanni Macrì, dentista dei vip. Se nel mondo della moda la tendenza maschile al metrosexual è sempre piuttosto marcata, in ambito odontoiatrico accade l'esatto contrario: “Sempre più pazienti donne prediligono forme geometriche più rettangolari, tipicamente maschili. Possiamo quindi parlare di “mascolinizzazione” del sorriso femminile mentre in termini di colore il bianco splendente resta la scelta primaria anche se intravedo un ritorno ad un colore bianco più naturale che tenga in considerazione anche il colore della pelle, delle labbra e delle gengive” aggiunge il dentista. Già, le gengive. Perché un sorriso bello è prima di tutto sano. “Le gengive rivestono un ruolo di vitale importanza per un sorriso gradevole ed armonioso. Secondo le ultime tendenze, devono avere delle parabole livellate ed armoniose, vale a dire linee curve formate all'incontro tra dente e gengiva e tutte sul medesimo livello. Lo stesso vale per i bordi incisali, ovvero la zona più alta del dente, dove lo stesso si “perde” nelle gengive che devono essere sullo stesso livello in controtendenza con la moda di qualche anno fa che li voleva su livelli separati. Possiamo affermare – conclude il dottor Macrì - che il dentista estetico riveste ormai il ruolo di stilista dentale confezionando il sorriso alla moda più adatto al paziente”. In fondo, come diceva la splendida Audrey Hepburn: “Credo fermamente che il sorriso sia l'accessorio più bello che una donna possa indossare”. di Paola Natali

Dai blog