Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Claudia Fusani a Quarta Repubblica indignata dalla sentenza contro Berlusconi: "Antonio Esposito deve chiamare e dire qualcosa"

  • a
  • a
  • a

"Spero che il dott. Esposito  chiami adesso e dica qualcosa". Anche Claudia Fusani, giornalista di sinistra e sicuramente allergica a Silvio Berlusconi, si mostra indignata per l'audio-choc appena trasmesso da Nicola Porro. Il giudice della Cassazione Amedeo Franco parla di "sentenza pilotata" contro il Cavaliere nella condanna per frode fiscale del 2013, chiamando in causa direttamente il presidente della Corte Antonio Esposito, su cui sarebbero state esercitate pressioni. Ma Esposito, per la delusione della giornalista di Tiscali.it, non telefona a Quarta Repubblica.

 

 

 

Così la Fusani, ospite di Porro, tuona: "Questo documento è molto grave, quella commissione erano 5 persone e gli si deve chiedere nelle sedi opportune cosa è successo". Qualcuno parla di "fretta sospetta" in quel processo. "La fretta era che altrimenti i primi di settembre sarebbe andato prescritto il processo, però si prende Esposito, il Presidente di quella commissione, e si chiede conto di quello che è successo". Ancora più duro il forzista Andrea Ruggieri: "Dove sono i magistrati per bene? Io sono nipote di un magistrato e se fossi un magistrato andrei stasera sotto la sede del CSM a tirare le uova!".

Dai blog