Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Carabinieri di Piacenza, Carlo Taormina: "Facevano spacciare i confidenti e pestavano gli arrestati. In fin dei conti..."

  • a
  • a
  • a

Sempre fuori dal coro, sempre al limite. Si parla di Carlo Taormina, che dice la sua su Twitter sul caso dei carabinieri di Piacenza che sta sconvolgendo l'Italia. Lo fa con un cinguettio pesantissimo, in cui mette nero su bianco: "In fin dei conti i carabinieri di Piacenza ripagavano i confidenti facendoli spacciare e malmenavano quelli che arrestavano. Routine! Ganzer fu assolto per ben di più", conclude il celebre avvocato. Il riferimento è al caso di Giampaolo Ganzer, che fu assolto (o meglio, prescritto) per una serie di accuse per le quali in precedenza era stato condannato a 14 anni per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga, al peculato, al falso oltre a una lunga serie di altri reati di minore entità.

 

 

Dai blog