Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Silvio Berlusconi, il professor Raffaele Simone: "Coronavirus, è la volta buona?". Maria Giovanna Maglie: "Patetico nazista"

  • a
  • a
  • a

“Leggete con attenzione questo testo nazista e ditemi voi se questo che augura la morte a Silvio Berlusconi ed ai parlamentari di Forza Italia è un professore anche emerito o invece semplicemente un patetico pericoloso risentito sociale”. Così Maria Giovanna Maglie ha commentato l’intervento di Raffaele Simone, il linguista italiano che ha apertamente augurato il peggio all’ex premier, risultato positivo al coronavirus a quasi 84 anni ma fortunatamente asintomatico ed in isolamento domiciliare ad Arcore.

“Confessiamolo - ha scritto il professore sul suo profilo social - chi di noi non ha pensato ‘forse questa è la volta buona’? Chi, vedendo questa foto, non ha pensato ‘magari ci liberassimo di tutti questi?’. Si pensa, ma non si può dire, e meno ancora scrivere. Si ha paura che la sorte si ritorca contro chi augura il male e lo punisca. Peccato. Ma, come c’è un giudice a Berlino, così c’è il Covid anche per i potenti e i prepotenti”. Parole che trasudano astio e cattiveria nei confronti di Berlusconi, che tutto si può dire tranne che se la sia cercata: è sempre stato molto prudente in materia di coronavirus, definendolo fin dal principio una cosa molto seria con cui dover fare i conti. E di certo il Cav non si merita tutto questo veleno dopo essere risultato positivo. 

Dai blog