Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto e mezzo, Paolo Mieli durissimo: "Rimpasto dopo la sceneggiata sul Mes? Faccio una telefonata ai ministri sostituiti"

  • a
  • a
  • a


"Alt, ferma ferma". Paolo Mieli, ospite di Otto e mezzo su La7, blocca subito Lilli Gruber: niente crisi di governo. "Se tutto si risolvesse con il rimpasto a quel punto esiste un problema di reputazione". L'ex direttore del Corriere della Sera è durissimo: "Dopo uno scandalo che ha agitato Mes e Terza guerra mondiale e poi serve solo per scambiare il ministro Tal dei tali, io farei una telefonata d'affetto ai ministri rimossi e giudicherei malissimo i nuovi ministri dopo un giro che ha fatto tremare l'Italia in un momento come questo".



 

"Con tutto il rispetto, alle minacce di Mattarella non ci credo, aveva promesso elezioni anticipate anche nel 2019. Ma questa sceneggiata sul Mes... Pur essendo favorevole, penso che mettere in gioco il nostro destino con l'Europa per cambiare un ministro per i Rapporti con il Parlamento sia una pugnalata".

 

 

Dai blog