Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Berlato impallinato da Berlusconi si candida con Fratelli d'Italia

Ignazio Stagno
  • a
  • a
  • a

Non entra nelle liste di Forza Italia e si accasa con Fratelli d'Italia. Sergio Berlato è fuori dalla lista berlusconiana per le elezioni europee ma trova scialuppa di salvataggio nel partito di Ignazio La Russa, ex An come lui. L'eurodeputato-cacciatore non compare nell'elenco dei candidati forzisti depositato oggi alla Corte d'Appello di Venezia. Ci sono invece le uscenti Elisabetta Gardini, capolisita, e Lia Sartori. "Nonostante quanto assicuratomi dallo stesso Silvio Berlusconi, apprendo di essere stato estromesso dalle liste di Forza Italia per le elezioni europee per due gravi “colpe” . La prima è che io sono un cacciatore, e quindi una persona delle centinaia di migliaia esercitante un'attività non in linea con la svolta animalista del presidente e di Forza Italia. La seconda, è perché ho osato denunciare il malaffare nella gestione degli affari pubblici in Veneto". "Vista la mia incompatibilità con Forza Italia rispetto al fatto che io sia cacciatore, rispetto al mio modo di fare politica che prevede la pulizia e rispetto al fatto che pretendo la trasparenza nella gestione della cosa pubblica, per onestà nei confronti del mandato conferitomi dai cittadini io e la splendida Comunità umana che mi sta intorno accogliamo l'invito di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale e correremo sotto al loro simbolo", ha affermato (con non poco rancore) Berlato.

Dai blog