Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Per la "Rivoluzione civile" Ingroia ingaggia il reporter che rubò le foto di Villa Certosa

Antonello Zappadu è stato denunciato dal Cavaliere per violazione della privacy, il Pm lo candida a Montecitorio

Nicoletta Orlandi Posti
  • a
  • a
  • a

Per fare la "rivoluzione" ci vuole anche un fotografo. Sarà forse questo il motivo per cui Antonio Ingroia ha ha arruolato per quella "civile" che intende portare in Parlamento anche il paparazzo sardo diventato famoso per gli scatti rubati di Villa Certosa. Antonello Zappadu, nonostante sia stato denunciato da Berlusconi per violazione delle privacy, sarà infatti candidato in Sardegna nella "Lista Ingroia" per la Camera.  Ma le sorprese sui candidati imbarcati da "Rivoluzione Civile" non sono finite qui. Per uno scranno a Montecitorio pare che correrà anche il tecnico ambientale Nicoletta Zago. Il suo nome è stato fatto dall'assemblea veneziana di Rivoluzione Civile. Lei, che si è resa disponibile, è divenuta famosa in seguito alla durissima protesta messa in atto contro la Vinyls di Marghera: simbolo della lotta degli operai cassaintegrati era salita prima su una ciminiera al Petrolchimico e poi sul campanile di San Marco. Smentita invece la notizia che tra i candidati di Rivoluzione Civile ci fosse anche il dottor Mario Riccio, il medico del caso legato alla vicenda di Piergiorgio Welby. "Ci sono stati contatti con Rivoluzione civile, ma sarò candidato con il Psi in Lombardia come capolista alle regionali", ha chiuso il caso Riccio.

Dai blog