Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Virginia Raggi: "Non mi ricandiderò a sindaca di Roma, il regolamento M5s lo impedisce"

Andrea Tempestini
  • a
  • a
  • a

Sul Campidoglio sventola bandiera bianca: Virginia Raggi ha fatto sapere che non si ricandiderà a sindaca di Roma. Lo ha detto la diretta interessata a margine di una conferenza stampa: "In base alla regola dei due mandati direi di no", ha affermato ai cronisti che le chiedevano delle sue intenzioni in seguito al caso di Fabio Fucci, sindaco grillino di Pomezia in rotta coi vertici pentastellati proprio per la sua volontà di candidarsi per un terzo mandato. "La regola è chiara e ce la siamo data", ha chiosato la Raggi. A chi poi le faceva notare come servono due mandati per completare l'opera di un sindaco, la grillina ha risposto: "Intanto direi che arrivare viva alla fine di questo mandato sarà un grandissimo successo". Insomma, la stessa sindaca dubita di riuscire ad arrivare al termine del primo quadriennio. Per certo, considerata l'infinita sfilza di disastri, ha già compreso come ricandidarsi sarebbe assai azzardato: meglio nascondersi dietro al regolamento del M5s. Leggi anche: Di Maio, grillino in fuga: vede Salvini e scappa

Dai blog