Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sondaggio Swg, Enrico Mentana spaventa Matteo Salvini: il 53% che inquieta la Lega

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Lunedì sera, serata di sondaggi al TgLa7 di Enrico Mentana. E l'ultima rivelazione Swg, per Matteo Salvini, ha un sapore agrodolce. Si parte dai dati relativi alle intenzioni di voto, che danno la Lega stabile a un vertiginoso 32% mentre il M5s crolla di un ulteriore 1,1%, passando al 26,2 per cento. Ottime notizie, dunque, per Salvini: il divario rispetto ai grillini è sempre maggiore. Per onor di cronaca, il Pd perde lo 0,1% e scende al 17,5%; Forza Italia sale dello 0,5% all'8,7% e Fratelli d'Italia cresce dello 0,4% assestandosi al 3,7 per cento. Leggi anche: Renzi, il sondaggio più umiliante: la sentenza di Antonio Noto Ma le notizie meno buone, per Salvini, arrivano da un sondaggio dedicato a cosa pensano gli italiani della manovra, un giudizio da esprimere in una scala che va da 1 a 10: per la prima volta dallo scorso 12 ottobre, i giudizi negativi superano quelli positivi (il 53% contro il 47%). Il 1 novembre, per intendersi, i i giudizi positivi erano al 52%, il 23 ottobre al 54% e il 12 ottobre al 51 per cento. Cifre certo tutt'altro che drammatiche, ma che suonano come un campanello d'allarme. Come è noto, le politiche economiche più indigeste sono quelle proposte dai grillini, tra reddito di cittadinanza e corbellerie varie. Il fatto che, oggi, la maggioranza degli elettori mostri di non digerirle, come detto, potrebbe far venire qualche ulteriore dubbio al leader della Lega circa il governo gialloverde.

Dai blog