Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pier Ferdinando Casini e il caso Diciotti: "Non consegnerò Matteo Salvini alla magistratura"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

"Sto riflettendo con molta serietà. Ma un presupposto mi è chiaro. Il tema non è Matteo Salvini". Pier Ferdinando Casini "salverà" il ministro dell'Interno sul caso Diciotti: "Questa è una questione che riguarda l'equilibrio istituzionale tra poteri dello Stato. Tutti dovranno farci i conti perché stavolta, di scorciatoie non ve ne saranno. Per nessuno". Leggi anche: Sea Watch, ecco come Ong e migranti sfottono l'Italia. Sapete quando sono nati i "minori"? La scoperta-vergogna Continua l'ex Udc nell'intervista a il Corriere della Sera: "Qua tutti pensano di lavarsi la coscienza in questa disputa pro o contro Salvini. Il Pd che osteggia Salvini voterà per consegnarlo ai giudici. Il M5s che con Salvini governa sta iniziando una lunga retromarcia che forse li porterà a votare a favore. Ciascuno, così facendo si arrenderà a evitare, per l'ennesima volta, il tema di come il Parlamento rischia di essere subordinato alla magistratura". Insomma Casini "non lascia alla magistratura il compito di sindacare sulle scelte del governo. Perché di questo si tratta".

Dai blog