Sull'orlo del precipizio

Silvio Berlusconi, il sacrificio per non far morire Forza Italia: "Credo di no", una drammatica concessione

16 Febbraio 2019

Silvio Berlusconi, il sacrificio per non far morire Forza Italia: "Credo di no", una drammatica concessione

«Penso che non sarò capolista in tutte le circoscrizioni, Tajani per esempio sarà certamente al primo posto in Italia centrale».
Con questa frase Silvio Berlusconi, ieri sera ospite a Povera patria su Rai2, ha provato ad smorzare le polemiche sulle candidature alle europee all'interno di Forza Italia.



La ragione dei malumori: con lui capolista ovunque, per effetto della parità di genere, sarebbero stati penalizzati i candidati uomini. La legge elettorale che regola le europee in Italia impone l'obbligo dell' alternanza di sesso solo per i primi due nomi in lista. Di conseguenza, sarebbero avvantaggiate solo le donne, che, in accoppiata con il Cav, farebbero l' en plein di voti. Un problema secondario, se si pensa che Forza Italia è sotto al 10 per cento.