Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Livia Turco, orrore sul senegalese del bus incendiato: "Condannare il gesto, ma va capito"

Maria Pezzi
  • a
  • a
  • a

Livia Turco choc ad Agorà. Elisabetta Gardini la riprende e scrive su Twitter: "Stamattina a Rai 3, l'ex ministro Livia Turco ha detto del senegalese che voleva bruciare vivi 50  bambini: 'va condannato l'atto ma va compreso il gesto del soggetto'. Questo è razzismo nei confronti degli  italiani, persone così hanno governato il Paese". "Vanno compresi nel senso che va compresa la ragione", ha detto la Turco ad Agorà, davanti a una esterrefatta Serena Bortone. Leggi anche: Gad Lerner, delirio sul senegalese Il video sta circolando sui social ed è la seconda castroneria della sinistra sull'attentatore di San Donato, dopo quella di Gad Lerner. Anche il vicepremier Matteo Salvini ha condiviso la clip e condannato le parole della piddina.  "Sono gesti che vanno compresi". Dopo Gad Lerner, l'ex ministra del #PD #LiviaTurco si riferisce cosi al sequestratore di #Samir e altri 50 bambini. E' la stessa che ha scritto una legge sull'#immigrazione insieme a #Napolitano. L'origine del disastro.. https://t.co/O7YqJhfGzw pic.twitter.com/Bu5uxXUPUU— Giorgio La Porta (@Giorgiolaporta) 21 marzo 2019 Questa é pazza! Ma si rende conto di quello che dice?! Questo infame delinquente a cui abbiamo dato la cittadinanza italiana e un lavoro stabile voleva BRUCIARE VIVI 51 BAMBINI INNOCENTI cosa c'è da comprendere? #LiviaTurco— Giuliana Conti (@contigiu) 21 marzo 2019

Dai blog