Cerca

quirinale

Sergio Mattarella, quella voce dal Colle: guerra totale a Luigi Di Maio e Matteo Salvini? Cosa lo turba

25 Aprile 2019

2
Sergio Mattarella, quella voce dal Colle: guerra totale a Luigi Di Maio e Matteo Salvini? Cosa lo turba

Aldilà delle polemiche sul 25 aprile Sergio Mattarella ha altri pensieri per la testa. A partire dalla tenuta del governo e dai rischi sempre più concreti di una crisi. Luigi Di Maio e Matteo Salvini si attaccano di continuo in una guerra che lo "sconcerta", scrive il quirinalista Marzio Breda su Il Corriere della Sera, e che si trascinerà almeno fino alle elezioni europee del 26 maggio. 


A preoccupare il presidente sono poi le conseguenze di una scarsa incisività sul fronte dell'economia, dalle misure contenute nel decreto Crescita al rinnovo dei vertici di Bankitalia. "Se perdurasse l'immobilismo del governo si paralizzerebbe l'intero sistema delle banche centrali e Draghi sarebbe allora il primo a doversene dolere, cosa imbarazzante. Non dovrebbe essere una partita troppo complicata: scadono alcuni mandati dentro il direttorio e sono ferme alcune nomine", scrive Breda. "Eppure è una prova di come la conflittualità permanente influisca sulla capacità decisionale del governo. E apre incognite su come in autunno si affronterà una situazione economica difficile". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • patrenius2

    26 Aprile 2019 - 08:08

    con la sua ode al disordine sotto le spoglie di libertà Mattarella ha già chiarito da che parte sta.

    Report

    Rispondi

  • vincentvalentster

    25 Aprile 2019 - 19:07

    Sotto il profilo economico e della crescita, questo governo non ha fatto assolutamente nulla, sol perché nessuno dei due vice premier, in realtà premier sdoppiato, ha voluto affidarsi all'unico competente in materia, il Ministro Tria

    Report

    Rispondi

media