Cerca

Non gira bene

Matteo Salvini, il retroscena sul discorso ai suoi ministri: "Tenetevi pronti". Lega, scacco matto a Di Maio?

13 Giugno 2019

0
Matteo Salvini, il retroscena sul discorso ai suoi ministri: "Tenetevi pronti". Lega, scacco matto a Di Maio?

Forse non è ancora il tempo di crisi di governo, ma Matteo Salvini ne pare convinto: la brusca frenata nella riunione di governo con Conte, Tria e Di Maio sulla manovra rappresenta una ipoteca forte sul futuro dell'esecutivo gialloverde. Il retroscena della Stampa riferisce di un consiglio che il leader della Lega avrebbe dato ai suoi ministri: "Le cose non girano per il verso giusto. Tenetevi pronti per qualunque evenienza". E il sottosegretario Giancarlo Giorgetti, spiega il quotidiano torinese, accanto al leader "non avrebbe usato parole amichevoli sui 5 Stelle".

Leggi anche: Salvini, retroscena da Palazzo Chigi. Il diktat a Conte per ribaltare il tavolo europeo



Il no categorico del ministro dell'Economia a una flat tax anche in deficit, i dubbi degli alleati grillini, le richieste di autonomia piena del premier sono tutti ingredienti che al capo della Lega, forte del suo 34% alle elezioni europee di tre settimane fa (e con sondaggi in continuo aumento) fanno sembrare sempre più indigeribile questa minestra. E così, dietro al selfie sorridente con i leghisti della squadra di governo (Bussetti, Fontana, Giorgetti, Centinaio, la Stefani e la Bongiorno, incontrati nella casa romana del vicepremier) ci sarebbe molto più malumore. D'altronde, si parla non solo di politica ma anche di assetti industriali, Alitalia e Ilva su tutti, su cui Lega e M5s sono distanti anni luce. Senza contare immigrazione e giustizia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Bagno di folla per Matteo Salvini al suo arrivo a Pontida

Salvini duro con la signora che ha rifiutato l'affitto alla ragazza foggiana: "Una cretina"
Matteo Salvini sicuro su Pontida: "Sarà la più partecipata di sempre. Vogliamo unire il Paese"
"I Conte tornano". Camera con Vista, i retroscena dalla settimana del bis

media