Cerca

Serietà

Matteo Renzi assente al voto al Senato sul sicurezza-bis: ma non voleva far fuori Matteo Salvini?

6 Agosto 2019

1
Matteo Renzi

Incredibile, ma vero. Dopo tanto rumore sulla mozione di sfiducia che voleva presentare in anticipo rispetto al "suo" Pd, dopo la lite con il segretario Nicola Zingaretti sulla raccolta firme (presentata in versione identica), Matteo Renzi ieri, lunedì 5 agosto, non era presente in aula al Senato. E pensare che a Palazzo Madama la seduta non era di routine, bensì come è noto si votava la fiducia sul decreto sicurezza-bis, snodo che - almeno stando a rumors e retroscena che lo hanno preceduto - poteva segnare una crisi di governo. Insomma, almeno sulla carta quel voto poteva essere una ghiotta occasione per chi vuole mandare a casa i gialloverdi e, soprattutto, Salvini. Eppure, come detto, del fu rottamatore in aula non vi era traccia. Era di rientro dagli Stati Uniti, questa la motivazione ufficiale. Motivazione che nessuno mette in discussione. Eppure, l'assenza di un Renzi che della lotta dura contro Salvini ha fatto la sua unica ragione politica, in un giorno così importante, la dice lunga sul personaggio in questione. Molto lunga...

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • hunno

    06 Agosto 2019 - 17:05

    e io pagoooo,............. diceva Totó

    Report

    Rispondi

Open Arms, Matteo Salvini sfida la Ong sui porti chiusi: "Se serve, vado in galera"

Open Arms, Salvini sfotte Richard Gere: "Ci dà dei razzisti, poi...". La vacanza in Italia, ciao migranti
Matteo Salvini svela le trame di Renzi e Boschi: "Il re è nudo. Quali sono i loro due soli scopi"
Open Arms, l'appello della Ong; "La situazione a bordo è insostenibile"

media