Cerca

Il retroscena

Giuseppe Conte, sfogo con i suoi: "Matteo Salvini in un delirio di onnipotenza". Strappo insanabile

17 Agosto 2019

6
Giuseppe Conte, sfogo con i suoi: "Matteo Salvini in un delirio di onnipotenza". Strappo insanabile

Non è ancora chiaro cosa dirà Giuseppe Conte nel suo discorso il 20 agosto in Senato, non si sa se attaccherà Matteo Salvini e dirà tutta la sua verità. La sensazione è che a Palazzo Chigi, rivela il Corriere della Sera in un retroscena, le "comunicazioni" saranno scritte nelle prossime ore, quando si capirà se si aprirà una crisi vero o meno. Di sicuro il premier non rimarrà alla guida del governo. Lo strappo con il leader della Lega è totale.

Per Conte con Salvini non è pensabile più stringere patti o sottoscrivere dei "contratti". Salvini per Conte è "inaffidabile". Di più, a Palazzo Chigi si parla di "delirio di onnipotenza". Un'espressione che il premier avrebbe usato diverse volte negli incontri privati.

Nessuno in questo momento sa come andrà a finire. Conte, l'assediato che si ritrova ad essere assediante è pronto per andarsene e con ogni probabilità non si ricandiderà alle elezioni, se e quando ci saranno.  

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 322436

    17 Agosto 2019 - 15:03

    Senti senti chi parla di "inaffidabile"! Quello che doveva fare l'arbitro, il presidente super partes che garantiva l'attuazione del patto di governo... e si è completamente schierato da una parte, rivelandosi più grillino di beppe grillo e casaleggio messi insieme!

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    17 Agosto 2019 - 12:12

    Quanto a delirio di onnipotenza stanno bene tutti e due. Pensate, parla uno che , piazzato li`come marionetta dei 5Stelle, si atteggiava come se fosse stato per davvero il Presidente del Consiglio.

    Report

    Rispondi

  • francesco calabrò

    17 Agosto 2019 - 11:11

    Conte ti sei integrato totalmente nel vecchio sistema che insieme a Di Maio sarete annientati e polverizzati dai poteri ai quali vi siete fatti abbindolare. Ben vi sta. Finirete nel dimenticatoio dell'abisso dei politici. Per fare l'inciucio con la sinistra ti sei contradetto in tutto con la complicità del M5S.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

"Non è normale che sia normale”, la campagna di sensibilizzazione della Carfagna è già diventata una canzone

Donald Tusk: "La Lega nel Ppe? Ho molta immaginazione ma ci sono dei limiti"
Mes, Matteo Salvini smaschera il patto: "Salvare le banche, sì. Quelle tedesche e francesi"
Giuseppe Conte e il "sovranismo da operetta". Cosa diceva qualche mese fa

media