Cerca

Il retroscena

Giuseppe Conte spiazza tutti: "Non guiderò un governo di transizione". La voce: verso il disastro autunno

20 Agosto 2019

1
Giuseppe Conte spiazza tutti: "Non guiderò un governo di transizione".  La voce: verso il disastro autunno

Giuseppe Conte con ogni probabilità oggi 20 agosto si dimetterà. Lo scenario più probabile è che lo faccia durante o subito dopo il discorso in Senato. Perché non vuole essere lui a gestire una eventuale fase di governo di transizione. Il presidente del Consiglio preferisce stare a guardare, rivela il Corriere della Sera in un retroscena.

Non solo. Conte si ritiene fuori da qualsiasi totonomine europeo, sarebbe "inelegante nominare sé stesso", e soprattutto sa bene che ad ottobre il governo dovrà affrontare una manovra economica da incubo, 53 miliardi di Bot in scadenza a settembre da ricollocare, più che una manovra finanziaria. Poi c'è la questione Iva e quella del taglio delle tasse. Conte ha sentito più volte Sergio Mattarella il quale non ha alcuna intenzione di dar vita a soluzioni pasticciate. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giesse940

    20 Agosto 2019 - 11:11

    Ecco bravo si dimetta e sparisca egregio sig nessuno. Inutile se non dannoso personaggio, capitatoci sul groppone per caso. Da presidente-marionetta del consiglio la sua presenza in politica ha procurato solo sorrisetti di compatimento, Raccolga le cianfrusaglie che pensa le torneranno utili nel prosieguo della sua carriera. Sia felice del gran colpo di culo che le è capitato. Scappa correndo!

    Report

    Rispondi

"Non è normale che sia normale”, la campagna di sensibilizzazione della Carfagna è già diventata una canzone

Donald Tusk: "La Lega nel Ppe? Ho molta immaginazione ma ci sono dei limiti"
Mes, Matteo Salvini smaschera il patto: "Salvare le banche, sì. Quelle tedesche e francesi"
Giuseppe Conte e il "sovranismo da operetta". Cosa diceva qualche mese fa

media