Cerca

politica

"Rifarei tutto quello che ho fatto": la replica di Salvini

Dai banchi della Lega il vicepremier risponde al discorso del presidente del Consiglio

20 Agosto 2019

0
"Rifarei tutto quello che ho fatto": la replica di Salvini
Dai banchi della Lega il vicepremier risponde al discorso del presidente del Consiglio

Roma, 20 ago. (AdnKronos) - "Mi dispiace che lei mi ha dovuto mal sopportare per un anno, l'ho scoperto oggi". Così Matteo Salvini parlando al Senato e replicando al discorso del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. "La critica più surreale è che non si fanno le crisi d'agosto. I parlamentari lavorano d'agosto come tutti gli altri italiani" ha detto il vicepremier a Palazzo Madama, 'traslocato' dai banchi del governo a quelli della Lega.

"La libertà consiste nel non avere nessun padrone e io non voglio l'ìItalia schiava di nessuno" ha aggiunto, citando Cicerone. "Sono un uomo libero, chi ha paura del giudizio del popolo italiano non è un uomo o una donna libero. In quest'aula ci sono donne e uomini liberi e uomini e donne meno liberi. Chi ha paura del giudizio degli italiani non è libero. E' il sale della democrazia. Ho la grande forza di essere un uomo libero".

"Per non votare a ottobre ci sono parlamentari che appoggerebbero pure il governo della Fata Turchina" ha detto ancora il ministro dell'Interno a palazzo Madama, sfidando il M5S a fare un governo con il Pd di Matteo Renzi e Maria Elena Boschi. "Vediamo se ci sarà la voglia e la forza di andare al voto. Io sono un uomo libero, non ho paura del giudizio degli italiani".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

"Non è normale che sia normale”, la campagna di sensibilizzazione della Carfagna è già diventata una canzone

Donald Tusk: "La Lega nel Ppe? Ho molta immaginazione ma ci sono dei limiti"
Mes, Matteo Salvini smaschera il patto: "Salvare le banche, sì. Quelle tedesche e francesi"
Giuseppe Conte e il "sovranismo da operetta". Cosa diceva qualche mese fa

media