Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sergio Mattarella, il "lodo Mortati" e lo sbaglio del Presidente: clamoroso sul Colle, ribaltone vicino?

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Sergio Mattarella sembrava essere stato chiaro: il governo che Conte sta cercando di costituire dovrà avere unità di vedute e di intenti. Vedute e intenti che in questo matrimonio, dove i coniugi non hanno alcuna intenzioni di unirsi, sembrano parecchio differenti. Non bastava l'inimicizia del passato, Pd e M5s non potranno mai andare d'accordo soprattutto nella lunga battaglia per le poltrone. Leggi anche: Mattarella e i ministri: "Intervento discreto ma diretto". No a un caso Savona E qui il ruolo del Presidente della Repubblica è fondamentale. Costantino Mortati, giurista e costituzionalista eletto nel '46 deputato per la Dc, diceva: "Compito del Presidente della Repubblica è quello di accertare la concordanza tra corpo elettorale e parlamentare. Assolve a tale ruolo attraverso l'impiego dell'istituto dello scioglimento anticipato, quando vi siano elementi tali da renderlo necessario o anche solo opportuno in termini di gravi disarmonie fra attività degli eletti e sentimento del popolo". La storia sembra insegnare parecchio e, forse, ogni tanto va ascoltata. Come in questo caso, dove gli italiani hanno il diritto di dire la loro.

Dai blog