Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Renzi scippa lo slogan a Matteo Salvini: "Prima gli italiani lo dico io"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Guarda come gongola. Si parla di Matteo Renzi, che dopo aver dato il là alla manovra che sta portando all'inciucio Pd-M5s, è tornato al centro del dibattito politico. Nel giorno del voto sulla piattaforma Rousseau, intercettato dai microfoni di La7 nel corso della maratona di Enrico Mentana, torna ad attaccare Matteo Salvini: "Ha fatto il più clamoroso degli autogol, inspiegabile e incomprensibile. Ma questo autogol rischiava di distruggere la forza economica dell'Italia, l'unica alternativa era un governo istituzionale", afferma. Discreta faccia tosta, quella di Renzi: parlare di autogol quando lui, con il celeberrimo referendum, mise sì a segno "il più clamoroso degli autogol". Ma tant'è, successivamente assicura che "non ho dato nessuna garanzia a Salvini, come'è ovvio che sia. Dico solo che ora conta solo l'interesse dell'Italia e degli italiani, come avrebbe detto l'ormai ex ministro dell'Interno: prima gli italiani. E prima gli italiani significa evitare l'aumento dell'Iva", continua a gongolare. La sua ossessione nei confronti del leghista, infine, lo porta a dire che "quel che ha fatto Salvini, che pagherebbe per tornare un mese indietro come nella macchina del tempo e svegliarsi sudato, è inspiegabile, se non con i criteri di un azzardo politico a spese degli italiani", conclude Renzi. Leggi anche: La profezia della Maglie sul governo Pd-M5s

Dai blog