Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Silvio Berlusconi abbandonato da sette big di Forza Italia: "Ce ne andiamo con Giovanni Toti"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

A scardinare Forza Italia non solo la forza attrattiva di Matteo Salvini e della Lega, ormai primo partito e per distacco e non solo nel centrodestra. Ma anche quella di Cambiamo di Giovanni Toti, almeno secondo quanto anticipa La Stampa in un retroscena. Fari puntati sulla regione Lombardia, perché per il quotidiano torinese la bellezza di 7 consiglieri azzurri sono pronti a mollare Silvio Berlusconi per andare con Toti. Una valanga, soprattutto in considerazione del fatto che si tratta dell'esatta metà della pattuglia di Forza Italia in regione, composta da 14 unità. Negli ultimi 40 giorni si sono tenuti tre incontri, l'ultimo mercoledì pomeriggio al Pirellone. I sette insomma si sono presi qualche tempo per l'annuncio ufficiale, non ancora arrivato, con cui passeranno a Cambiamo. Tra i più decisivi viene indicato Alessandro Fermi, presidente del Consiglio regionale lombardo: "Il nostro desiderio di necessità di rigenerare Forza Italia è rimasto senza risposta. Ma non è una scelta che si fa a cuor leggero. Stiamo tutti facendo delle riflessioni", ha spiegato. Leggi anche: Governo, Berlusconi pronto a sostenere la maggioranza? L'annuncio del cambio di casacca non arriverà oggi, giovedì 12 settembre, in occasione della presentazione del nuovo partito di Toti a Roma. Ma non bisognerà aspettare molto. I diretti interessati si trincerano dietro al rituale: "Ci stiamo riflettendo". Ma i nomi, spiega La Stampa, sono noti da tempo: a partire da Federico Romani, figlio di Paolo Romani, poi Mauro Piazza, Simona Tironi, Alex Rizzi, Paolo Franco e l'assessore al Welfare, Giulio Gallera.

Dai blog