Cerca

Teatrino

Otto e Mezzo, Gianrico Carofiglio attacca Matteo Salvini: Gruber e Travaglio ridono a crepapelle

11 Ottobre 2019

9
Gianrico Carofiglio, Otto e Mezzo

Plotone schierato, come ogni sera, a Otto e Mezzo su La7. Non solo Lilli Gruber nella puntata di giovedì 10 ottobre, ma anche Marco Travaglio e Gianrico Carofiglio a completare il consueto quadretto a senso unico. Il tema della puntata è la crisi in Siria e il ricatto turco, ovvero quello di farci invadere dai migranti. Ma poteva forse mancare l'attacco a Matteo Salvini? Ovviamente no. A pensarci è Carofiglio, chiamato a commentare le dichiarazioni del leghista, il quale aveva affermato che "la parabola di Giuseppe Conte sta per finire". Lo scrittore con ghigno beffardo afferma: "Sarei tranquillo, visto le capacità prognostiche del leader leghista". Dunque, parte col solito ritornello: "È stato il ministro della Propaganda, fossi in conte starei tranquillo, considerate la capacità che ha dimostrato nella crisi d'agosto da lui innescata". Risate a crepapelle di Marco Travaglio e della Gruber. "Sembra che Salvini non ne azzecchi più una - riprende Carofiglio -, non che le azzeccasse prima". E ancora: "Lo chiamavo ministro della Propaganda perché non ha mai fatto il ministro dell'Interno". Convinto lui...

Di seguito, l'intervento di Gianrico Carofiglio a Otto e Mezzo:

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Zeb69

    11 Ottobre 2019 - 15:03

    ma a casa di questi tre signori ( non si offendono i signori ) va tutto bene o hanno qualche problema ?

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    11 Ottobre 2019 - 15:03

    loro se la cantano e se la ridono

    Report

    Rispondi

  • aldoinvolo

    11 Ottobre 2019 - 14:02

    Mamma mia che sarebbe questo genio?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media