Cerca

Intreccio

Diego Fusaro a Coffee Break, teoria-choc sulla manovra: "Ci costringono ad evadere per essere poi ricattati"

18 Ottobre 2019

0
Diego Fusaro, Coffee Break

Parole pesantissime, quelle spese da Diego Fusaro, nel criticare la manovra economica varata dal governo giallorosso di M5s e Pd. Interpellato ad Coffee Break, su La7, il filosofo parte in quarta: "Cosa ne penso? Penso tutto il male possibile della manovra - premette -. È giustissimo pagare le tasse, ma bisogna distinguere. Qui assistiamo a una iper-tassazione del ceto medio, già massacrato. Mentre invece i giganti della finanza e dell'e-commerce non vengono sfiorati. Si colpiscono sempre i pesci piccoli, la classe lavoratrice". Dunque, Fusaro aggiunge che "il sistema capitalistico oggi costringe il ceto medio all'evasione con l'obiettivo di renderlo ricattabile e sempre sottomesso", conclude.

Di seguito l'intervento di Diego Fusaro a Coffee Break:

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Open Arms, il video propaganda dopo l'indagine contro Matteo Salvini

Giuseppe Conte
Venezia, ecco come sarà il Mose una volta completato: immagini sorprendenti
Salvini ironizza su Zingaretti: "Dopo la riproposta dello Ius soli si è preso i 'vaffa' pure dagli alleati"

media