Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Piazzapulita, Salvini "carro armato da campagna elettorale". Questi numeri: così ha asfaltato il Pd in Umbria

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Non c'è solo la foto di Matteo Salvini con la felpa "Bastardo". Quella che forse è diventata l'immagine-simbolo della vittoria della Lega alle regionali in Umbria, con il Carroccio che in vari comuni ha sfiorato la cifra impensabile del 40% quando una manciata di anni fa non arrivava al 3%, è solo la punta dell'iceberg della strategia vincente del Capitano.   Leggi anche: "La fiera del cornuto". Salvini e Borgonzoni? Sì, proprio quello: capito perché la Lega vince? Un vero e proprio "carrarmato da campagna elettorale", una Ruspa che ha spazzato via la sinistra nella sua roccaforte a colpi di comizi nei paesini sperduti sull'Appennino, piazza da poche centinaia di persone e un fiume social impetuoso fatto di slogan capaci di arrivare al cuore dei problemi. La differenza con la strategia di Nicola Zingaretti e Pd è lampante, e la spiega Linda Giannattasio a Piazzapulita a La7, in studio da Corrado Formigli: "Salvini fa più tappe, scatta selfie e del territorio racconta tutto. Zingaretti macina più km ma visita meno paesini, sui social è più istituzionale, saluta dal palco in giacca e camicia". Differenze di stile abissali, così come di voti presi e persi.  

Dai blog