Cerca

Cosa non torna

Giovanni Floris a DiMartedì sulle minacce di morte: "Salvini, capisce la differenza?". Cosa non torna

13 Novembre 2019

8
Matteo Salvini, Giovanni Floris

Una frase grave passata inosservata ai più. E' quella pronunciata da Giovanni Floris mentre si rivolgeva a Matteo Salvini. “Lei comprende - vero? - la differenza di valore simbolico tra le minacce rivolte ad una vittima dell’Olocausto, e quelle rivolte ad un politico?”, ha detto il conduttore di DiMartedì parlando del caso di Liliana Segre. La frase è stata ripresa dal Twitter di @nonleggerlo con toni trionfalistici (mah).

Eh no caro Giovanni Floris, avremmo una obiezione. In uno stato di diritto, civile e democratico le minacce di morte sono gravi sia se si rivolgono a una "santa" conclamata che a un politico. Semplicemente, sono una cosa gravissima e inaccettabile. La legge non è uguale per tutti?  Strano, è proprio la sinistra a predicare l'uguaglianza. Strano che Floris, illuminato e politicamente corretto, pesti una popo' del genere.

Matteo Salvini osservava semplicemente: "L'ennesimo proiettile che è arrivato indirizzato a Matteo Salvini non ha ricevuto mezza parola di condanna da parte di nessuno, né in politica né sui giornali. E io non vorrei che qualcuno ritenesse che la minaccia a Salvini o alla Lega vale di meno... Eh no, eh no".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Karl Oscar

    13 Novembre 2019 - 16:39

    Certo se ammazzano un Salvini qualsiasi, no problem, vero Floris ? ma tutti così così a sinistra?

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    13 Novembre 2019 - 14:58

    c'è poco da scandalizzarsi i giornalisti di sinistra e conduttori vengono tutti dalla scuola dell'odio verso chi pensa col proprio cervello è una catena di montaggio della sinistra sono stati allevati come i polli in batteria.

    Report

    Rispondi

  • chimangio

    13 Novembre 2019 - 13:56

    E' il solito "prezzolato" sponsor sinistroide. Nell'ansia di accusare gli altri si riempiono di gaffe. Ma ormai (vedi sondaggi) la gente non si fa più accecare da questi venditori di fumo!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Mes, Giuseppe Conte: "Non temo il confronto con il Parlamento"

Matteo Salvini sta con gli agenti penitenziari: "In un Paese normale...". Ecco il video dello "scandalo"
Nuova Zelanda, erutta il vulcano Whakaari: strage di turisti, cinque morti e molti dispersi. Le immagini choc
Sergio Mattarella alla Prima della Scala, un curioso video da dietro le quinte

media