Cerca

Rissa

Pietro Senaldi su Nilde Iotti a L'aria che Tira, Gianni Cuperlo finge di lasciare lo studio: la sceneggiata

13 Dicembre 2019

0
Pietro Seanaldi

Caos, rissa, urla e tentativi di fuga dallo studio a L'aria che tira, il programma di Myrta Merlino su La7. Al centro dell'attenzione ancora l'articolo di Libero su Nilde Iotti. Ospite in studio, Concita De Gregorio attacca Pietro Senaldi, presente in collegamento: "Ho fatto tre domande, ma non mi ha risposto. Come facevate a sapere che Nilde Iotti è brava a letto? Chi glielo ha detto? In che relazione essere bravi a letto ha a che fare con la politica". Il direttore di Libero prende la parola e premette: "Rispondo a patto di non essere processato. Io non posso sapere se Nilde Iotti era brava a letto, immagino che però per aver indotto il segretario del Pci a mollare moglie e figlio autistico, che ha mandato a curare in un sanatorio bulgaro, per non averlo tra le scatole...".

Ma a quel punto Gianni Cuperlo, anche lui tra gli ospiti, fa per alzarsi ed andarsene. Impossibile, per Senaldi, concludere il ragionamento. "Non si può sentire questa roba", alza il ditino la De Gregorio. "Allora non fatemi le domande!", replica Senaldi. Dunque la Merlino: "Un luogo comune gigantesco". "Ma quale?", sbotta Senaldi. "Lasci tua moglie perché hai trovato quella bravo a letto. Pubblicità", taglia corto la Merlino. Vietato parlare, per Senaldi e Libero. Anche se lo scontro riprende dopo la pubblicità, quando il direttore fa notare la scorrettezza del comportamento: chiudere il segmento di trasmissione senza farlo parlare, mentre tutti palesavano il loro stupore un bel po' pelosetto...

Quando si torna in studio, Senaldi sventola un cartello: "Non è onesto". "Che cosa?", chiede la Merlino. "Non è onesto quel che è stato fatto. Vengo interrotto da una sceneggiata, il conduttore fa una chiosa che non è la mia e dà la pubblicità". E ancora: "Semplicemente avrei detto che non si accontentava di vederla in Parlamento: c'era una dimensione amorosa, a 60 gradi, sennò uno se ne sta con la moglie e parla del Pci con la Iotti in Parlamento". Merlino: "Quindi mi dici che ci si innamora solo delle donne brave a letto?". "Non ho detto questo. Sto dicendo: ti è mai andato a capitare di andare a vivere con un uomo che non ha rapporti sessuali? Sarebbe una notizia", conclude Senaldi.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Luigi Di Maio, dopo l'addio l'abbraccio con Vito Crimi: "Buona fortuna"

Dimissioni Di Maio, Giuseppe Conte: "Luigi tirato per la giacchetta, rispetterò decisione ma mi dispiacerà"
Matteo Renzi spinge Conte verso la crisi: "Prescrizione, la sua proposta è anticostituzionale"
Matteo Salvini, blitz elettorale a Bologna. Citofona al tunisino: "Lei spaccia?", e il Pd lo insulta

media