Cerca

Da Del Debbio

Giorgia Meloni a Dritto e Rovescio: "I sondaggi sull'Emilia Romagna mi rendono ottimista"

9 Gennaio 2020

1
Meloni e Del Debbio

Giorgia Meloni è l'attesissima ospite di Paolo Del Debbio a Dritto e Rovescio, in onda su Rete4. La leader di Fratelli d'Italia commenta il sondaggio secondo cui in Emilia Romagna le intenzioni di voto danno un testa a testa serrato tra Lucia Borgonzoni (43,5%) e Stefano Bonaccini (44,5%). "Il sondaggio mi rende ottimista - spiega - perché anche in Umbria si profilava un testa a testa e invece abbiamo vinto con 20 punti di scarto. C'è una parte significativa di cittadini che è stanco dello strapotere del sistema di sinistra e potrebbe votare per noi, ma magari non ama dichiararlo".

Per approfondire leggi anche: Borgonzoni regina dell'Emilia su Facebook

Secondo la Meloni, se il centrodestra dovesse vincere le regionali in Emilia Romagna, cadrebbero tutti gli alibi del governo giallorosso: "Senza presunzione al presidente Sergio Mattarella ho detto che se dovessimo vincere anche lì, allora dovrebbe prendere in considerazione che l'Italia è molto lontana da dove è posizionato il palazzo oggi". Inoltre la leader di Fratelli d'Italia ritiene che il buon governo della sinistra in Emilia Romagna non esista realmente: "Si dice sempre che lì le cose funzionano bene, ma è il merito è dei cittadini nonostante la presenza del Pd. In Emilia hanno chiuso quasi 800 piccole aziende, io penso che si possa vincere".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marco53

    10 Gennaio 2020 - 00:19

    Le elezioni emiliane prossime saranno la Caporetto del Governo, ma non si dimetteranno mai!

    Report

    Rispondi

Gregoretti, Giancarlo Giorgetti: "La maggioranza vuole il processo politico, la gente sta con Matteo Salvini"

Giorgetti contro il Pd: "Ci deridono per i comizi? Loro organizzano  solo giovanotti che cercano di impedirli"
Luigi Di Maio corregge il tiro dopo la gaffe: "Italia informata dagli Usa subito dopo il blitz a Soleimani"
Paolo Becchi sulla legge elettorale: "La Consulta può ammazzare il maggioritario e favorire l'ingovernabilità"

media