Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Sgarbi, unico eletto per Forza Italia in Emilia Romagna: ma resterà in Parlamento

  • a
  • a
  • a

Risultato pessimo per Forza Italia, fanalino di coda in Emilia-Romagna tra i tre maggiori partiti della coalizione di centrodestra. Il partito di Silvio Berlusconi ha totalizzato il 2.6% delle preferenze, riuscendo ad eleggere un solo deputato in Consiglio regionale. Si tratta del celebre critico d'arte Vittorio Sgarbi, candidato nelle liste di Forza Italia a Bologna, dove ha assommato 1.605 preferenze. Ma Sgarbi siede già alla Camera dei deputati, dunque, dato che le due cariche non si possono cumulare, dovrà scegliere. Leggi anche: Giuliano Cazzola esulta per il seggio in Emilia Romagna: "Leghisti, dove siete?". Ma resta fuori Se il governo cadrà, Sgarbi entrerà in Consiglio regionale, così come ha dichiarato lo stesso deputato. Se il governo dovesse perpetuarsi - scenario ad oggi più concreto -, Sgarbi manterrà il seggio a Montecitorio. In questo caso sarebbe Valentina Castaldini a prendere il suo posto in Consiglio regionale. La Castaldini, piazzatasi seconda nelle liste forziste, fu portavoce di Angelino Alfano durante l'esperienza del Nuovo Centrodestra. Successivamente rientrò, come molti, nel partito di Berlusconi. Da par suo, Sgarbi ha detto chiaro e tondo che si terrà ben stretto lo scarnno in Parlamento: in Regione ci andrà solo in caso di collasso dell'esecutivo.

Dai blog