Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Non è l'arena, duro scontro tra Maurizio Paniz e Paola Taverna sui vitalizi: "Tua mamma...", "Taccia"

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Sono lontani i tempi in cui i Cinque Stelle protestavano contro i vitalizi. Ad oggi quelli che combattevano la casta sono la casta stessa. Lo ha dimostrato la grillina Paola Taverna, la madre occupava un appartamento dell'Ater al Quarticciolo (periferia di Roma) dal 1994, anche dopo aver ricevuto lo sfratto. Un piccolo dettaglio (si fa per dire) che non è passato inosservato a Maurizio Paniz. "Alla senatrice Taverna - esordisce ospite a Non è l'Arena l'ex esponente di Forza Italia - che parla molto di giustizia sociale, ricordo che con i 17mila e rotti euro che prende come vicepresidente del Senato, potrebbe anche prendere sua mamma, toglierla dalla casa popolare, darle un appartamento, pagarle l'affitto e lasciare che quella casa vada a chi ne ha diritto. Ecco, così si fa giustizia sociale, non dimenticando la legalità…capito?". Leggi anche: Non è l'Arena, la gaffe spinta di Antonella Clerici? "Una dichiarazione d'amore a Giletti" Un affondo, quello in studio da Massimo Giletti, che alla Taverna non è piaciuto: "Avvocato Paniz, prima che una parlamentare io sono una cittadina e non le permetto di parlare di mia madre: non sa neppure come stanno le cose a livello giuridico, ha fatto una delle sue più brutte figure, perché mia madre ha perso una causa che ha fatto legalmente come cittadina…". Ma ecco che arriva la contro-replica: "Taverna…io so bene come stanno le cose: troppo comodo parlare così. Non si preoccupi, io sono molto preparato…". E la pentastellata si sbottona: "Taccia! Taccia! Mi faccia rispondere, così non glielo consento!". E ancora: "Oggi, mia madre vive a casa mia. Dopo che ha perso la causa l'ho portata via da lì e ora sta con me in un appartamento di cinquanta metri quadri a Torre Maura, alla periferia di Roma. Quindi, Paniz taccia!".

Dai blog