Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Matteo Salvini e l'agente positivo. M5s sciacallo: vuole isolare il leader della Lega

Giuliano Zulin
  • a
  • a
  • a

Incredibile. I cinquestelle sfruttano il virus per attaccare Salvini. Un agente della scorta dell' ex ministro dell' Interno è risultato positivo al Corona. E immediatamente il sottosegretario al Viminale, Carlo Sibilia, ha chiesto la quarantena per il Capitano: «Invitiamo tutti coloro, compreso Salvini, che hanno avuto documentati contatti con persone positivi al test per il Covid-19 a seguire pedissequamente le disposizioni messe a punto dal governo e a non fare di testa propria, perché significherebbe mettere in pericolo i cittadini italiani». 



In realtà - fa sapere lo staff del segretario leghista - per Matteo non è stato disposta alcun isolamento precauzionale: il positivo fa parte della scorta della seconda auto, quella che accompagna la vettura dell' ex ministro. E l' agente non è stato a stretto contatto con il Capitano nell' ultimo periodo né in auto né accanto a lui.
Per gli altri colleghi della scorta è scattata la quarantena di 14 giorni. Per Salvini dunque no. «Sto bene - ha commentato a caldo l' ex ministro - ovviamente farò tutto quello che le Autorità sanitarie mi chiederanno di fare, come ogni altro cittadino. Chi riesce a fare polemica anche su una malattia, in alcuni casi arrivando ad augurarmi la morte, non merita risposta, al massimo un sorriso. GRAZIE per i tanti messaggi, adesso mangio piselli, pomodori e carne cruda, poi torno al telefono con sindaci e medici in prima linea contro il virus». 



«Come diceva Tonio a Renzo Tramaglino nei Promessi Sposi, 2a chi la tocca... la tocca"», ha insistito il grillino Giorgio Trizzino.
Almeno Vito Crimi è rimasto umano: «Auguri all' agente e spero che gli altri uomini della scorta e Salvini non siano contagiati». Almeno...

Dai blog