Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sondaggio di Winpoll, record storico: Giorgia Meloni supera il M5s, dove vola Fratelli d'Italia

Antonio Rapisarda
  • a
  • a
  • a

Il fiato della "fiamma" sul collo Grillo, Di Maio, Crimi & co lo sentivano già da mesi. Nelle ultime settimane, poi, la freccia del sorpasso da parte di Giorgia Meloni è stata pubblicamente azionata: «La corsa di FdI - spiegava urbi et orbi - è sui 5 Stelle». E ieri ciò è puntualmente arrivato: Fratelli d' Italia al 13,3%, Movimento 5 Stelle al 12,5%. È questo il dato-shock del sondaggio Winpoll-Scenari Politici che testimonia per la prima volta in chiave nazionale il trend anticipato con i voti reali dalle ultime tornate Regionali: l' exploit di FdI, che diventa terzo partito italiano scalzando dal podio proprio i grillini scivolati drammaticamente, nel giro di due anni, dal primo posto - con la "preistorica" percentuale del 32% delle Politiche del 4 marzo 2018 - al quarto.


Un risultato clamoroso per la madrina della destra sovranista che permette allo stesso tempo al centrodestra unito di giungere ad un passo dal 50%. Rispetto alla precedente rilevazione di Winpoll del 3 febbraio, infatti, il lieve calo di Lega (dal 31,8% al 31,1%) e di Forza Italia (dal 4,8% al 4,6%) viene compensato con la conquista di ulteriori consensi fuori dal perimetro della coalizione proprio da FdI che avanza di quasi due punti (il mese scorso aveva ottenuto l' 11,6%). E l' altra metà del cielo? Arranca. Lo "spread" con il carrozzone di centrosinistra è di quattordici punti. Il cosiddetto «campo largo» agognato da Nicola Zingaretti si ferma al 34,6% registrando solo la piccola avanzata del Pd (dal 22,6% al 22,9) che cannibalizza però al proprio interno Italia Viva di Renzi che crolla al 3% (perdendo quasi un punto, lo 0,8%, in un mese a vantaggio pure de La Sinistra che passa dal 2,3 al 2,9%). Stazionari, con un arretramento dello 0,2%, ma ormai politicamente fuori dai giochi i 5 Stelle. Da tempo quest' ultimi hanno compreso - dopo aver subito l' Opa ostile della Lega durante la stagione gialloverde - come proprio il partito della Meloni sia il soggetto che più sta erodendo consenso fra gli elettori delusi (grillini e non) dai giallorossi e dal Conte bis.


LEADERSHIP
Altro dato interessante del sondaggio Winpoll-Scenari Politici è quello che riguarda la leadership del centrodestra. La notizia è che anche per gli elettori dei tre partiti della coalizione questo ruolo è diventato "contendibile". Se è vero, infatti, che Matteo Salvini resta in testa con il 50%, Giorgia Meloni segue da vicino l' alleato con il 42% (mentre fuori partita restano Silvio Berlusconi, con il 6%, e Giovanni Toti con il 2%). Da segnalare anche la distribuzione del consenso all' interno dei partiti. Se per gli elettori di Fratelli d' Italia Meloni è indicata all' 86% come leader della coalizione (solo il 12% pensa che debba essere Salvini), in casa Lega - dove il "capitano" ottiene il 70% - è più di un leghista su quattro (il 27%) a stimare Giorgia come "capodelegazione". E tra gli elettori di Forza Italia? Vince ovviamente Berlusconi - il Cavaliere ottiene il 40% - ma è indicativo che a seguire nelle preferenze degli azzurri sia Meloni con il 31%, davanti a Salvini, terzo con il 25%.


Nonostante il clima di grande preoccupazione per l' emergenza coronavirus, dunque, il momento d' oro per Giorgia Meloni continua. Se Winpoll la stima come leader del partito più in forma del centrodestra, per la rivelazione di Emg - presentata ad Agorà - è addirittura lei la preferita dagli italiani. La leader di FdI, infatti, è in testa alla fiducia degli intervistati con il 34%, davanti a Matteo Salvini al 33% e soprattutto al premier Giuseppe Conte che si ferma al 32%.

Dai blog