Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

M5s, spot per il Sì al referendum utilizzando Salvini e Meloni: "È la nostra strategia"

  • a
  • a
  • a

Non solo Matteo Salvini, anche Giorgia Meloni e Nicola Zingaretti sono stati sponsorizzati dal gruppo del M5s alla Camera per fare campagna in favore del Sì al referendum sul taglio dei parlamentari. La polemica sta divampando sia dentro che fuori il Movimento per alcuni post pubblicizzati a pagamento dalla pagina di Facebook ‘io voto Sì’: dietro c’è la regia dei deputati grillini, che hanno destato malumori e perplessità all’interno del partito per quello che viene definito un autogol politico e comunicativo.

“Molto semplicemente - spiegano all’Adnkronos fonti parlamentari dei 5 Stelle - è una strategia per raggiungere pubblici non nostri, ricordando le posizioni prese, e i voti dati, dai loro leader di riferimento proprio in un momento in cui loro spingono il No sotto traccia per dare la spallata al governo”. Sempre secondo le stesse fonti, il Movimento avrebbe speso circa 2mila euro per sponsorizzare questi post: una vicenda davvero inquietante che è la conferma del fatto che i 5 Stelle sono alla frutta, riducendosi a questi giochetti squallidi pur di vincere un referendum che non interessa a nessuno, ma che è l’unica battaglia ideologica che il Movimento ancora non ha tradito. 

 

 

Dai blog