Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Danilo Toninelli, la sparata dopo il dpcm: "Nuove restrizioni? Colpa di Matteo Salvini"

  • a
  • a
  • a

Le nuove misure per contenere i contagi da coroanvirus si sono rese necessarie dopo il comportamento che gli italiani hanno tenuto settimane fa. E non solo. Almeno secondo Danilo Toninelli. La colpa, infatti, secondo il grillino sarebbe anche di Matteo Salvini. Così il reginetto delle gaffe a 5 stelle, in video postato su Facebook. "Non pensiate che siamo felici delle nuove restrizioni previste dal dpcm. Ne avremo fatto volentieri a meno, ma i numeri di oggi del contagio dipendono dai comportamenti di settimane fa. Non è un lockdown generalizzato, sono delle restrizioni che ci serviranno per limitare l'aumento dei contagi", ha sparacchiato il senatore grillino. Che, però, non si è fermato qui. Anzi, come detto ha trovato qualcuno contro cui puntare il dito: "Al massimo dobbiamo essere inca**ati soprattutto con quelli che hanno una voce pubblica, un ruolo pubblico, i primi a dover dare l'esempio. A giugno dicevano che non ci sarebbe stata nessuna seconda ondata in autunno. Ovviamente sto parlando di Salvini". Insomma, per l'improbabile Toninelli la seconda ondata è colpa del leader della Lega: inqualificabile, come sempre.

 

 

 

 

 

Dai blog