Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lorenzo Cesa, retroscena: il consiglio a Matteo Salvini, "non parlare di elezioni" per tenere unito il centrodestra (e affondare Conte?)

  • a
  • a
  • a

Mentre Giuseppe Conte è appeso alla ricerca dei “costruttori” - che finora non ha prodotto gli esiti sperati da Palazzo Chigi, tanto che il premier rischia seriamente di avere una maggioranza mutilata al Senato e di ritrovarsi quindi un governo ancora più debole e imbarazzante del precedente con Matteo Renzi - nel centrodestra si respira un’aria completamente diversa. O almeno è quanto sostiene Augusto Minzolini, secondo cui Matteo Salvini è riuscito a tenere insieme finora tutte le anime che compongono l’alleanza: “È riuscito a organizzare una contro-Opa - si legge nel suo editoriale sul Giornale - che ha impallato le operazioni di Palazzo Chigi. E ha seguito anche i consigli che gli sono arrivati dagli altri leader dell’alleanza”. In particolare quello di Lorenzo Cesa, leader dell’Udc che gli avrebbe suggerito di smettere di parlare di elezioni se vuole tenere unita Forza Italia. “Cosa che il segretario della Lega ha fatto - nota Minzolini - in più ha lanciato una controffensiva verso quelle aree grilline a cui l’alleanza con il Pd è andata sempre stretta. Al punto che ieri, dalle parti dell’opposizione, girava la ‘voce’, forse solo una boutade, che anche alla Camera la maggioranza fosse sul filo dei 315 voti”. Insomma, grazie alle dritte di Cesa, Salvini si è mosso in un modo perfetto. Tanto da poter aver giocato uno scacco matto al premier, sempre più in bilico...

 

 

Dai blog