Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dritto e Rovescio, Giuseppe Cruciani affonda Pedullà e lui impazzisce: "Vergogna, sciacallo". Caos da Paolo Del Debbio

  • a
  • a
  • a

A Dritto e Rovescio di Paolo Del Debbio su Rete 4, nella puntata di giovedì 14 gennaio, suona la prima sirena dell'anno. Già, si scatena il caos in studio e il conduttore è costretto a intervenire. Si parla del fatto che i bar e ristoranti sono costretti a restare chiusi a causa della crisi. In studio, Gaetano Pedullà difende la scelta, mentre Giuseppe Cruciani la critica senza mezzi termini: "E allora se sei povero apri. In sicurezza. Se dici che siamo poveri, apri in sicurezza", tuona il conduttore de La Zanzara. "No, si fa in modo che le persone non muoiano a migliaia", "Ma moriranno lo stesso". A quel punto interviene, urlando anche Paolo Brosio: "Non puoi chiudere e basta". Ma Pedullà non molla e attacca cruciani: "Fregarsene dei morti è vergognoso. Demagogia, sciacallaggio". "Ma chi se ne sta fregando?". E scatta la sirena.

 

 

Dai blog